Può accadere che il nostro organismo reagisca con un processo di infiammazione in moltissimi casi : dalle malattie di stagione, traumi fisici,stress,  agli interventi chirurgici
L’infiammazione costituisce un insieme di reazioni chimiche, risposte vascolari, richiamo di cellule,  produzione di anticorpi che nel loro insieme rendono l’ambiente ostile per eventuali virus o batteri, favorendo la riparazione dei tessuti, l’isolamento
e la distruzione di agenti aggressivi.

Particolarmente utile è il consumo di cibi a effetto antinfiammatorio, ricchi di antiossidanti e acidi grassi insaturi come gli Omega 3, per esempio pesce, frutta (in particolare quella

secca), verdure, olio extravergine d’oliva.

SI all’olio extravergine d’oliva per la grande presenza dell’acido oleico,e dei  polifenoli, potenti molecole antiossidanti ad azione antinfiammatoria capaci di neutralizzare i radicali liberi generati da virus, batteri o sostanze chimiche,e che di conseguenza attenuano anche la risposta infiammatoria. Nell olio di oliva, inoltre, troviamo una sostanza chiamata oleocantale, che svolge a sua volta una potente azione antinfiammatoria naturale dato che assomiglia all’ ibuprofene

SI ai colori ed in particolare le verdure a foglie verdi, come broccoli, cavoli, spinaci: Ottimo anche il sedano crudo, in cui spicca l’antiossidante antinfiammatorio apigenina.  La frutta rosso-blu come i mirtilli, che aiutano certe cellule, i macrofagi, a spazzare via le sostanze “cattive”.

Il giallo dell’ananas e i toni bianco, giallo,rosacei di aglio e cipolle per migliorare la circolazione e fluidificar il sangue, Notevoli anche tutti i cibi ricchi di Omega 3, come noci e mandorle, e pesci

SI a latte e formaggi grazie alla presenza di calcio, fosforo,vitamina D e proteine nobili(in particolare le sieroproteine)
garantiscono una sana e corretta risposta antinfiammatoria di fronte alla presenza di aggressioni esterne.