In viaggio senza glutine: 7 consigli per organizzare una vacanza senza stress! Cosa bisogna fare prima di organizzare un viaggio senza glutine? Se quest’anno non vedete l’ora di partire, ma non sapete da dove cominciare per programmare una vacanza gluten free che non riservi brutte sorprese, leggete questo vademecum composto da 7 semplici punti, e correte a fare la valigia!

sostieni_aic1. CONTATTATE LE ASSOCIAZIONI LOCALI
Per qualsiasi dubbio, consiglio, richiesta o chiarimento, ricordate che in Italia e nel mondo sono attive molte associazioni di celiaci. In Italia potete mettervi in contatto con l’Associazione Italiana Celiachia della regione in cui vi recate, ma è soprattutto all’estero che questa rete di supporto può essere molto utile. A questo indirizzo trovate nomi, telefoni e indirizzi email delle maggiori associazioni sulla celiachia nel mondo.

New York senza glutine: scopri dove mangiare nei locali consigliati da Andrea!

2. L’IMPORTANTE È “ANNUNCIARSI”!
Spesso una telefonata o una email chiariscono molti dubbi e riescono a rassicurare senza far perdere troppo tempo: se dovete prenotare un albergo o un B&B ma il sito è poco chiaro, oppure volete accertarvi che sappiano davvero cosa significa “colazione gluten free”… telefonate! Comunicate sempre le vostre esigenze, parlate con albergatori e ristoratori e avvisateli del vostro arrivo. In fondo, perché rischiare?

Vacanze senza glutine in Croazia: consigli, indirizzi e piatti tipici

Biscotti con gocce di cioccolato3. CASA IN AFFITTO?
Riempire la valigia di chili e chili di pacchi di pasta senza glutine forse è eccessivo, soprattutto se prima di partire vi siete informati molto bene sui supermercati o i ristoranti. Ma se avete affittato una casa e quindi cucinerete spesso, è una buona idea portare in valigia i generi di prima necessità: pane, pasta e biscotti per la prima colazione e i pasti dei primi giorni, in modo da non dover correre immediatamente a fare la spesa appena arrivati!

viaggio senza glutine4. VOLI AEREI
In generale, per i voli intercontinentali non ci sono problemi, l’importante è che il pasto gluten free venga prenotato insieme al volo, o comunque almeno 24 ore prima della partenza.

Il consiglio è di prenotare il pasto al momento dell’acquisto del biglietto, e telefonare 2 o 3 giorni prima della partenza per accertarsi che la compagnia abbia recepito il messaggio…

Anche Alitalia prevede pasti senza glutine: in Business Class viene sempre offerto anche sui voli a medio raggio, mentre in Economy è disponibile solo sui voli di durata superiore alle 3 ore.

Il problema c’è per le tratte brevi, non solo con Alitalia: di solito non sono previsti snack senza glutine, e in questo caso quindi conviene mettere qualcosa in borsa. Easyjet e Ryanair offrono però la possibilità di comprare a bordo snack senza glutine, come patatine, olive, salami e alcune bevande.

Leggi anche: In vacanza con un bambino celiaco: i consigli per organizzarsi al meglio

apertura-trenitalia-gluten-free5. IN TRENO
In Italia, Italo e Trenitalia offrono snack senza glutine. Sui treni Italo li trovate nei distributori, mentre a bordo dei bar delle Frecce di Trenitalia, o nel servizio Welcome Drink, è possibile trovare due snack salati (crackers e salatini) e due dolci (muffin al cioccolato e wafer). Oltre questi due spuntini, i passeggeri celiaci hanno la possibilità di consumare altri alimenti permessi o naturalmente senza glutine, quali yogurt, macedonia e bibite idonee come chinotto, spremuta d’arancia e succhi di frutta.

mangiare senza glutine a dublino6. STAMPATE LA CARTA DEL VIAGGIATORE CELIACO!
Sul web è possibile trovare cartoncini precompilati con richieste di un pasto gluten free scritti in tutte le lingue del mondo: scaricateli, stampateli e metteteli in valigia, e mostrateli al cameriere al momento di ordinare nei ristoranti.

Un’idea davvero utile, soprattutto se vi recate in un paese straniero per la prima volta, se la meta è esotica o se non parlate molto bene l’inglese. A questo link trovate le card in tutte le lingue.

Leggi anche: Grecia per celiaci: tutte le info per un viaggio senza rischi!

app7. METTETE TRA I PREFERITI APP E PORTALI
Sono tanti i portali e le app che grazie alla geolocalizzazione vi aiutano a trovare supermercati, farmacie, alberghi e ristoranti in cui mangiare e acquistare prodotti senza glutine, e pianificare così il viaggio (anche a tappe, perché no?): GlutenFreeRoads, ad esempio, segnala ristoranti, negozi e pizzerie di moltissimi paesi. Molto utile anche la app dell’Aic, che permette di trovare velocemente locali, alberghi, agriturismi e molto altro appartenenti alla rete di Alimentazione Fuori Casa. Per trovare altre app senza glutine, basta seguire il tag App senza glutine.

Non lasciarti scappare il nuovo numero di Free in edicola!