Mercatini di Natale senza glutine: in Trentino tra castelli da fiaba e delizie gluten free!

Da anni ormai il Trentino è diventato una delle mete più gettonate per ammirare i mercatini di Natale: esiste un modo migliore di immergersi nell’atmosfera delle Feste che passeggiare in mezzo a bancarelle che vendono biscotti e dolcetti, decorazioni di tutti i tipi, oggetti di legno di produzione artigianale, indumenti di lana e giocattoli per bambini?

Leggi anche: Mercatini di Natale a Londra!

LA VALSUGANA
mercatini_di_natale
Cominciamo il nostro itinerario in Valsugana, a pochi chilometri da Trento, dove potrete visitare i mercatini di Levico Terme, Borgo Valsugana e Pergine Valsugana. Già un secolo fa, gli abitanti di Trento trascorrevano le vacanze estive a Levico, e la cittadina mantiene il fascino d’antan della città termale. Fascino che trapela anche dal suo mercatino (che si tiene fino al 6 gennaio), collocato in una posizione magica, fra gli alberi secolari del Parco degli Asburgo, il parco storico più grande della provincia di Trento.

Levico sorge in una posizione davvero molto felice, affacciata sull’omonimo lago e incastonata fra le cime del Lagorai e il Gruppo della Vigolana. Scendendo lungo la valle, si giunge a Borgo Valsugana, paesino con un delizioso centro storico che si snoda lungo le rive del fiume Brenta, sovrastato dalla mole imponente del medievale Castel Telvana.

Leggi anche: Settimana bianca senza glutine in Piemonte!

mercatini_senza_glutineVAL DI SELLA
Nella vicina Val di Sella, visitiamo Arte Sella – The Contemporary Mountain, un percorso di arte contemporanea in continua evoluzione dove è la natura a trasformarsi in arte, lungo un itinerario tra i boschi e i prati della valle. Arte Sella si può visitare in tutte le stagioni ma, nel periodo invernale, con la neve, diventa particolarmente evocativo.

Ritornando verso Trento si incontra subito Caldonazzo, sull’omonimo lago, luogo di villeggiatura frequentato soprattutto da trentini e olandesi, sulle cui rive potrete trovare una delle migliori pizzerie senza glutine d’Italia, il Giropizza Vip. Ciò che rende speciale la pizza di questo locale è il suo impasto leggero, molto digeribile, frutto di un’attenta scelta delle farine e della lenta lievitazione.

Pizzeria Giropizza VIP – Fraz. Valcanover 13, Pergine Valsugana (TN) – tel. 0461 512282

Leggi anche: Hotel Villa Madonna, un hotel da sono nel cuore delle Dolomiti

mercatini_senza_glutineIL MERCATINO DI PERGINE
Lasciato il lago, fra filari di meli e serre per la coltivazione di piccoli frutti esportati in tutta Italia, si arriva velocemente a Pergine, il comune più importante della valle.

Il grazioso centro storico, pieno di palazzi d’epoca, è dominato dal castello, tipico esempio di costruzione militare gotica. Purtroppo Castel Pergine è visitabile solo da aprile a novembre, e lo stesso vale per il ristorante ospitato nelle sue sale. Questo locale, fuori dal network AIC, serve anche pasti senza glutine. La cucina è saldamente radicata nel territorio, ma rivisitata con equilibrio: formaggi trentini, trote salmonate, bolliti e tanti altri piatti realizzati con creatività.

mercatini_senza_glutineA Pergine, ormai da molti anni, si tiene un mercatino natalizio, che si dipana nelle vie cittadine, popolandole di elfi, musici e giocolieri. Il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, si può compiere un vero e proprio viaggio nel tempo e raggiungere il mercatino con uno storico treno a vapore, che proviene da Carpanè-Valstagna e attraversa tutta la valle prima di arrivare a destinazione.

Leggi anche: Vacanze senza glutine: 7 consigli per organizzare un viaggio senza stress

Polenta al ragùIL REGNO DELLA POLENTA
Non si può tornare dalla Valsugana senza aver assaggiato un piatto di polenta fumante, preparata con la Farina della Valsugana®, che viene prodotta a partire da una varietà autoctona di mais, il Pignoletto. Caratterizzata dal sapore deciso e rustico e dal colore rossastro, questa polenta è perfetta per accompagnare un profumato spezzatino alla trentina.

mercatini_senza_glutine

A Trento sorge anche il Castello del Buonconsiglio, il più vasto complesso monumentale di tutto il Trentino. La visita alle sale del castello riserva molte sorprese, prima fra tutte il Ciclo dei Mesi, uno dei principali gruppi di affreschi medievali a tema profano.

Appena usciti dal castello, la voglia di qualcosa di sfizioso si fa sentire, così andiamo alla gelateria Torre Verde (network AIC), che si trova proprio a due passi di distanza e che vende gelati e semifreddi senza glutine.

mercatini_senza_glutineTrento è una piccola città, e in pochi minuti raggiungiamo piazza Duomo, dove sorge la splendida cattedrale romanica di San Vigilio, interamente costruita in pietra viva di Trento, con il bellissimo rosone detto “ruota della fortuna”.

Proprio in piazza Duomo troviamo Grom, che ci offre gelati e cioccolate calde, perfette per una sosta corroborante. Da piazza Duomo si può percorrere l’antistante via Belenzani, con i suoi incredibili palazzi dalle facciate interamente affrescate, e dedicarsi a un po’ di shopping urbano negli splendidi negozi ubicati nel quadrilatero del centro storico.

mercatini_senza_glutinePer la cena, uscendo un po’ fuori dal centro cittadino, si incontra il Rebuffo, in cui assaggiare una delle tante pizze o delle altre proposte gluten free. Abbiamo assaggiato delle ottime lasagne al radicchio, e siamo rimasti sbalorditi dalla bontà dei paninetti fatti in casa.

Ristorante Rebuffo – Via per Fontana Santa 24, Cognola (TN) – tel. 0461 265932 – www.rebuffo.eu 

Leggi anche: New York senza glutine, scopri i consigli di Andrea!

mercatini_senza_glutineROVERETO: MUSEI E FOLCLORE
Incamminandoci sulla via del ritorno, è inevitabile fare una sosta a Rovereto, dove si trova il MART, Museo di Arte Moderna e Contemporanea progettato da Mario Botta. Con le sue collezioni permanenti e le mostre che vengono organizzate ogni anno, ci proiettiamo, come su un tappeto magico, sulla scena artistica europea. Collegata al MART, a Rovereto, la Casa d’Arte Futurista Depero, l’unico museo fondato da un esponente del movimento di Marinetti.

Ma Rovereto ci offre anche il suo mercatino, il Natale dei Popoli, che coniuga le atmosfere magiche della festa con uno sguardo ai Paesi lontani. Un Natale per tutti, quindi, anche per i celiaci e gli intolleranti al glutine che, presso una casetta dedicata, troveranno goulasch, strangolapreti e altre bontà gluten free.

mercatini_senza_glutineI CASTELLI
Procedendo da Rovereto lungo la valle dell’Adige, si incontrano alcuni fra i più bei castelli del Trentino, a nord Castel Beseno, roccaforte murata in cima all’omonimo colle, e a sud il Castello di Avio, di proprietà del FAI, che l’ha recentemente restaurato. Al suo interno si può ammirare un ciclo di affreschi trecenteschi di ineguagliabile valore. Deviando a ovest, ci dirigiamo verso il lago di Garda, visitando il mercatino di Natale di Canale di Tenno, un borgo medievale perfettamente conservato e membro del club I Borghi più belli d’Italia.

Proseguiamo e concludiamo con la cittadina di Arco, splendido belvedere sul lago di Garda, con il suo castello medievale, il parco Arboreto e il mercatino di Natale.

Non lasciarti scappare il nuovo numero di Free in edicola!