Il 20 marzo inizia la primavera: si aprono le porte al sole, all’aria tiepida, alle giornate all’aperto e, perché no?, anche alle prime timide scampagnate. Vi è già venuta voglia di organizzare il primo picnic della stagione?  Bene, basta scegliere il posto, portare tutto l’occorrente e rilassarsi in mezzo alla natura!

COSA SERVE
Iniziate riponendo in una cesta tutto quello che vi serve: plaid, cuscini, tovaglia, piatti, posate e bicchieri (tutto di carta), apribottiglie, un coltello affilato, forbici, tovaglioli di carta in abbondanza, borsa termica, thermos per il caffè o tè, ecc.

IL MENU
Per l’abbigliamento, pensate sempre a una giacca a vento in più (il tempo potrebbe cambiare). Scegliete, se possibile, un menu finger food: sandwich e tramezzini, che sono molto pratici da mangiare sull’erba, ma anche torte salate, frittate, crêpes e plum-cake sono altrettanto comodi da trasportare. Se optate invece per insalate di verdura o di riso e paste fredde, potete sempre trasportarle in comodi contenitori di plastica. Non dimenticate la frutta (tanta e già lavata) e/o il dolce: torte, pasticcini e biscotti andranno benissimo. Non fate mancare le bibite, oltre all’acqua, quindi, mettete in borsa anche succhi di frutta e birra.

Noi abbiamo scelto due menu da consigliarvi:

Menu facile
Bocconcini verdi di riso e farina di mais
Crespelle di quinoa e paprica con pollo
Mini plumcake al limone e cedro

Menu etnico
Falafel di ceci
Focaccia di mais e grano saraceno
Dolce di riso al limone e pinoli

TEMPO LIBERO
Essenziali anche i giochi: l’insostituibile pallone, le carte e qualche gioco di società renderanno la giornata una vera festa! Pensate anche a qualche sacchetto in più dove poter riporre tutti i rifiuti, la natura va rispettata! E se tutto è rimandato per il cattivo tempo? Fate una magia: provate a improvvisare un picnic in casa, sul tappeto più grande che c’è, sarà divertente per i bambini!