Patria del divertimento notturno, del liscio, della buona cucina e della famosa piadina ma anche di un consistente patrimonio artistico, la Romagna ben si presta per trascorrere un week end o per un’intera vacanza. Ce la racconta, a suo modo, Andrea Colombo, esperto nello scovare i locali gluten free più impensabili e fuori dai soliti percorsi.

Vuoi scoprire chi è Andrea e la sua storia? Leggi qui.

RAVENNA
«Oggi sono a Ravenna, affascinato dall’arte del mosaico e dalla cultura bizantina. Dopo un piacevole tour alla scoperta dei luoghi più caratteristici è ora di un break. “Volevi mangiare qualcosa?” ripete a tutti i clienti con sguardo sorridente l’addetta al banco di Cupido Piadineria, un piccolo locale nel centro storico. Ed ecco che ti elenca le differenti tipologie di farcitura per le piadine adatte ai celiaci.

cupido1“Bene, desidero quella con le verdure grigliate. Ma anche quella al prosciutto crudo e squacquerone, è il minimo assaggiare le specialità del luogo”.

Questo locale acquista le piadine gluten free dallo stabilimento produttore e le guarnisce al momento; disponibile anche il crescione, una specialità romagnola simile ad un calzone farcito, il cui impasto è lo stesso della piadina – non me ne vogliano i celiaci romagnoli per la descrizione non particolarmente precisa. All’interno di un grazioso cortile, il locale dispone di tavoli oppure offre servizio di take-away.
Piadineria Cupido, via Camillo Benso Cavour, 43, Ravenna – tel. 0544 37529
www.piadacupido.net

Vi segnalo anche Al 45, un ristorante il cui menu elenca alcune portate per celiaci. E’ preferibile prenotare, se non lo avessi fatto avrei dovuto attendere parecchio… Non è lontano dalla piazza principale della città (piazza del Popolo): una passeggiata vi porterà direttamente qui oppure, Al 45, perché no?, l’opzione della bi45 bcicletta non deve essere sottovalutata.
AL 45, via Paolo Costa 45, Ravenna-tel: +39 3201616761-0544 212761
www.al45.it

CERVIA
La cultura non è mai abbastanza, ma con l’atmosfera quasi estiva non posso sottrarmi da una giornata al mare. Non occorre imbottire panini o quant’altro, se volete demandare ad altri il compito dicerviafarina prepararvi il necessario per il pranzo in spiaggia potete contare su Farina del nostro sacco, a Cervia, un esercizio di recente inaugurazione 100% gluten free che offre piadine, pizza, torte, prodotti di panetteria e snack di vario genere. Tutta produzione artigianale. E’ ubicato su un lungo viale che conduce agli stabilimenti balneari, per cui prima o dopo una giornata di relax vale la pena curiosare tra le specialità in vista sul bancone. E chi lo desidera può fermarsi per mangiare. Ammetto di aver ceduto alla tentazione: vedere sfornare una teglia di pizza margherita è un invito all’assaggio.

LEGGI LA RICETTA GIUSTA PER FARE LA PIZZA IN CASA!

Il fatidico dilemma “dovrò portare qualcosa in spiaggia?” qui ha finalmente una soluzione. Io però, avendo saputo dell’esistenza del posto sul luogo non mi ero fidato e ho portato con me della frutta e dei tramezzini. Ma sono contento di essermi offerto volontario e di aver risposto agli insistenti richiami del mio stomaco.
Farina del nostro sacco, viale Roma 55- Cervia – tel.340 065 2447 www.facebook.com/farinadelnostrosacco

Ma la zona sembra essere propizia per i celiaci, poiché a breve distanza il ristorante Re Sale, dispone di diverse opzioni gluten free e menu di vcervia-re-saleario genere (menu della casa, menu pesce, menu carne, etc). Il profumo del fritto misto si percepisce sin dalla via adiacente…Potevo ignorarlo?
Re Sale, viale Roma 85, Cervia-tel:0544.970442
www.resaleristorante.com

A voi la risposta… A presto.»

Vuoi conoscere gli altri viaggi di Andrea? Leggi qui.

Se vuoi far parte del gruppo Facebook di Andrea “I celiaci di Milano”, clicca qui.