Un viaggio senza glutine in Sardegna, tra Alghero e Sassari: che ne dite di partire con qualche indirizzo utile in tasca?

In nostro aiuto arriva Sonia, viaggiatrice celiaca che abbiamo già conosciuto perché ci ha aperto le porte dell’Inghilterra, e che è tornata in Italia per portarci in giro tra nuraghi e seadas gluten free. Potete leggerla anche sul suo blog noi-intolleranti.com!

SCOPRI L’INGHILTERRA SENZA GLUTINE DI SONIA!

Sonia ha provato per noi pizzerie e ristoranti, ed qui qui ci dirà cosa ha mangiato e come si è trovata. Forza, scopriamo dove mangiare e dove fare la spesa!!

Dove acquistare prodotti senza glutine ad Alghero?
«Tra un po’ di malinconia per la fine dell’estate e la speranza di poter tornare a visitare il resto di questa bellissima isola, ho pensato di condividere le mie esperienze sperando che possano essere utili ad altri celiaci vacanzieri.

Partiamo dal laboratorio gastronomico Spazio senza glutine: prima piccola grande delusione, perché il ahimè era chiuso. La settimana dopo, però, sono finalmente riuscita ad addentare qualche loro delizia: pane fresco, seadas fresche e dei dolcini ripieni di ricotta di pecora e gocce di cioccolato. Buoni, buoni, buoni! Purtroppo la proprietaria aveva dimenticato di tenere da parte la pizza che avevo ordinato, quindi altra delusione sglutinosa… mi ha poi carinamente regalato delle sfogliatine alle verdure per farsi perdonare: ottime!

Spazio senza glutine – Via Manzoni 60, Alghero (SS) – tel. 079 4460290 – www.spaziosenzaglutine.it – spaziosenzaglutine@libero.it

Sia alla Conad che all’Eurospin di Alghero ho trovato molti prodotti gluten free come marmellate, yogurt di soia, dadi vegetali, pasta, crackers, ecc. E… pacchetti di patatine senza glutine, mie fedeli compagne di aperitivi!

Alghero, dove la pizza è davvero speciale!
sardegna senza glutine
Appena arrivati decidiamo di provare il Ristorante Pizzeria Aragon, appena fuori dalla zona pedonale ma ancora nel centro storico.

Il locale era pienissimo ma il cameriere è stato molto gentile e paziente, nonostante tutte le mie richieste di rassicurazioni sulla preparazione dei cibi senza glutine, e non abbiamo aspettato molto. Io ho preso pizza con funghi misti, ottima! È tutto piaciuto molto anche ai non celiaci. Ci siamo tornati altre due volte, e ho preso degli spaghetti. Sempre tutto ottimo, incluso il servizio.

Ristorante Pizzeria Aragon – Via Antonio Gramsci 8A, Alghero (SS) – tel. 079 9731001 – www.ristorantearagon.com – info@ristorantearagon.com

La seconda sera, dopo aver visitato il Nuraghe Palmavera e la Necropoli di Anghelu Ruju (entrambi a una decina di chilometri da Alghero, valgono una gita), ci siamo fermati per una pizza alla Pizzeria Ichnos, un po’ fuori dal centro di Alghero, dal lato del Lido.
Mi sono sembrati dei ragazzi molto attenti e seri: hanno una zona del ristorante a parte, con forno e ingredienti dedicati e anche una persona che si occupa solo del senza glutine. Peccato che il locale si trovi su una strada molto trafficata, un po’ lontano dalle zone più centrali. Ci siamo tornati una seconda volta e mi hanno anche preparato delle ottime patatine fritte: patate vere, e fritte a parte! E le pizze sono piaciute molto anche ai non celiaci.

Pizzeria Ichnos – Via Don Giovanni Minzoni 102, Alghero (SS) – tel. 079 6011160

Leggi la ricetta della Pizza Margherita senza glutine di Marco Scaglione!

Ho sentito parlare bene anche dell’Osteria Le Quattro Stagioni (pesce fresco, fritti e carne) e del Ristorante il Corallo, ma non li ho provati personalmente quindi non posso darvi indicazioni più precise.

Dove dormire ad Alghero
I B&B Big Fish e il B&B Aba Maya sono due bed and breakfast a gestione familiare con titolare celiaca. La colazione è anche senza glutine e senza lattosio, infatti. Però non li ho provati personalmente, sono stata in appartamento! Ve li segnalo per completezza.

A Sassari, in terrazza per una cena romantica!
Se soggiornate tra Alghero e Sassari, non fatevi mancare una visita al museo di Sassari e una gita al Nuraghe di Santu Antine: testimonianza della straordinaria abilità di popoli così antichi. Consiglio anche la necropoli di Sant’Andrea di Priu, che si trova poco lontano.

“Però, dove si mangia?”

sardegna senza glutineA Sassari mi sono trovata benissimo al Ristorante Pizzeria Tiffany, non facilissimo da trovare ma ne vale la pena. Vi racconto com’è andata: il navigatore ci porta in una zona fuori dal centro; a un certo punto ci dice che siamo arrivati e, in effetti, vedo un cartello con il nome del locale che indica un palazzo dall’aria un po’ industriale. Parcheggiamo e ci avviamo verso l’unico locale che si vede dalla strada; entrando, il titolare, probabilmente abituato a turisti un po’ persi, ci dice che quello è un bar e che per il ristorante bisogna entrare nel palazzo, prendere l’ascensore e andare al quarto piano… Seguiamo le istruzioni un po’ increduli e alquanto basiti, aspettandoci un posto un po’ squallido.

Quando le porte dell’ascensore si aprono rimaniamo a bocca aperta dalla sorpresa! Ci troviamo all’interno di un ristorante enorme, molto bello, in stile liberty (come il nome effettivamente suggeriva) con una terrazza altrettanto bella, fiorita di gelsomini rampicanti e altre piante (vere), e altrettanto enorme. Non ce lo saremmo mai aspettato! La mia pizza senza glutine era ottima e al mio compagno è piaciuta molto la sua pizza glutinosa.

sardegna senza glutineCi siamo trovati così bene che abbiamo deciso di tornare a pranzo con amici qualche giorno dopo. A pranzo se si mangia all’interno si può usufruire dell’offerta buffet a 10 euro: buffet, primo e bevande, se non erro; oppure si può scegliere dal menu al prezzo normale. Friggitrice apposita per il senza glutine, quindi ci sono anche i fritti per celiaci!

Ristorante Pizzeria Tiffany – Via Carlo Felice 33, Sassari – tel. 079272434 – www.ristorantetiffany.it – info@ristorantetiffany.it

SCOPRI QUI LE ALTRE AVVENTURE “FUORI CASA” DEI NOSTRI AMICI CELIACI!

Spiaggia della Pelosa senza glutine? Forse…
Innanzitutto vi consiglio di andarci in bassa stagione. La spiaggia della Pelosa è bellissima ma, nonostante fosse fine agosto, l’abbiamo trovata assolutamente strapiena. Il blu chiaro dell’acqua bassa intorno alla spiaggia e il paesaggio circostante è però davvero splendido! Per fortuna abbiamo trovato il Bar “I Ginepri” in cui abbiamo “fatto base”, tanto i nostri amici inglesi non hanno problemi a consumare… Uno dei camerieri, tutti molto gentili e simpatici, mi ha detto che preparano insalate e piattini per parecchi clienti celiaci che si portano il proprio pane e/o grissini. Non so come gestiscano la preparazione riguardo le contaminazioni, perché non l’ho provato personalmente.

sardegna senza glutineAll’Agriturismo Sa Mandra l’esperienza è stata indimenticabile! Questa struttura è davvero incantevole e caratteristica: sia le sale interne che la terrazza esterna dove abbiamo cenato noi vi piaceranno molto. Già prenotando il giorno prima ho avuto un’ottima impressione. Li ho infatti avvisati, o forse sarebbe meglio dire avvertiti, dell’arrivo di quattro persone, di cui una celiaca e uno allergico a noci, nocciole e affini e legumi… Mi aspettavo se non un tono proprio spaventato o seccato quanto meno un po’ di apprensione, invece, come se niente fosse mi dicono che non c’è alcun problema e mi ringraziano di aver prenotato in anticipo così avranno il tempo di prepararci qualcosa di speciale!

sardegna senza glutineE speciale infatti è stata proprio tutta la cena. Abbiamo iniziato con pane carasau con e senza glutine e non ricordo se 4 o 5 antipasti a base di pecorino e verdure varie. Tutto ottimo! Purtroppo vedrete solo una foto degli antipasti, o forse dovrei dire di quello che ne era rimasto. Ok, lo ammetto, ho dimenticato di fotografarli, impegnata in attività mandibolari.

Cerchi una ricetta di ravioli senza glutine? Leggi QUI!

Di primo ci servono ravioli con crema alle erbette, glutinosi per gli altri e senza glutine per me, poi gnocchetti con sugo di pomodoro, anche questi sia con che senza glutine. Tutto assolutamente fatto in casa e tutto assolutamente favoloso!

Di questi vedrete le foto solo perché uno dei nostri amici me lo ha ricordato… A questo punto anche la seconda bottiglia di vino della casa era magicamente evaporata, quindi ne ordiniamo una terza. Ve l’ho già detto, il mio compagno e i nostri amici sono inglesi, tutta colpa loro!

sardegna senza glutineInsieme al vino ci arriva dell’ottimo pane carasau con uovo in camicia al pomodoro, anche questo sia con che senza glutine. E qui mi congratulavo con me stessa per aver scelto per quella serata un bel vestitino comodo comodo. Per finire in bellezza, dolcini misti, con e senza glutine, mirto, filu e ferru e caffè. Costo: 35 euro a persona. Se scegliete menu “carnivori” il prezzo sale un po’, troverete comunque i menu con i prezzi sul loro sito. Incredibilmente, scopriamo al momento del conto che tutto il vino era compreso, pensavamo solo la prima bottiglia!

Agriturismo Sa Mandra – Str. Aeroporto Civile 21, Alghero (SS) – tel. 079 999150 – www.aziendasamandra.it – rita@aziendasamandra.it

Pizza senza glutine in spiaggia? No problem!
Gli ultimi due giorni ad Alghero abbiamo deciso di biciclettare fino a Maria Pia (su consiglio delle persone da cui abbiamo affittato l’appartamento) per due bei pomeriggi in spiaggia.

È veramente una bella passeggiata, parecchio ombreggiata, quindi ok anche per “bianchini” come me.

Maria Pia copre una zona molto ampia. Il primo giorno abbiamo speso parecchio tempo alla ricerca di una spiaggia che ci piacesse, per poi fermarci in un posto che non era male ma non era proprio quello che cercavamo. Per facilitarvi la ricerca, consiglio le spiagge verso la fine della pineta a chi ama il sole e non ha bisogno di ombra. Mentre per chi al sole frigge come me, consiglio di fermarsi all’inizio, magari non proprio alle prime spiagge, che noi abbiamo trovato pienissime, verso la metà diciamo… A noi è piaciuta molto la spiaggia numero 8, dove ci siamo fermati il secondo giorno. Ci sono molti pini alti che fanno ombra ma anche parecchio sole per chi vuole cuocersi un po’.

Ci eravamo talmente innamorati della dunetta su cui ci siamo “accampati” che, quando tutti iniziavano ad andarsene, abbiamo pensato che sarebbe stato bello rimanere ancora un po’, magari mangiare lì…

“Magari ci fosse una pizzeria che ci consegni una pizza senza glutine in spiaggia.”

“Ma va, figurati se ti consegnano la pizza in spiaggia.”

“Chiediamo?”

“Ok, chiediamo”

sardegna senza glutineChiamo Aragon: il ragazzo simpatico che risponde mi dice scherzando che si stanno organizzando anche coi motoscafi… Poi dice: “No, seriamente, certo che ve la portiamo, basta che mi dite il numero della spiaggia o un’indicazione precisa”.

Tempo mezz’ora e avevamo la pizza, incredibile! Le foto sono la prova. I bicchieri di vino li abbiamo presi dal bar lì vicino.

Insomma, alla fine di questo quaderno di viaggio non posso dire altro che: Sardegna mon amour, tutto è stato ben oltre le mie aspettative, spero di tornare presto. Smack!».

La tua copia di Free è in edicola: non perdere il prossimo numero!