Ad aprile inizia la primavera e la natura si risveglia. Insieme al sole e ad i primi tiepidi caldi, arriva anche la fioritura di tante piante e la maturazione di frutta e verdura che ritroviamo in questo mese sulle nostre tavole. Nella spesa di aprile, quindi, ci sono alcuni cibi che apportano un mosaico di nutrienti utili per aiutarci a marciare verso la bella stagione: possiamo trovare agretti, asparagi,  banane e tanti altri tipi di frutta e verdura.

Per utilizzarli al meglio, è importante sceglierli bene al momento dell’acquisto, ma anche conservarli e prepararli nel modo giusto.

Gli agretti sono molto delicati, per questo è bene consumarli subito dopo averli comprati, perché in frigo non si conservano a lungo. Vanno scelti con i fusti sottili turgidi, di un verde intenso. Di solito sono carichi di terra, quindi è
importante lavarli con attenzione.

Gli asparagi freschi si riconoscono dai gambi duri, senza tagli, che si piegano senza spezzarsi, e dalle punte dritte e chiuse. Si conservano per qualche ora in un vaso con acqua e in frigo avvolti in un panno umido, ma non oltre tre giorni. Possono essere surgelati dopo una rapida sbollentatura e mantengono la croccantezza se lasciati scongelare piano piano.

Buccia senza (o con poche) macchie e bel colore giallo: sono i segnali che le banane sono mature e possono essere mangiate, mentre quelle verdi hanno bisogno di ancora qualche giorno di maturazione. Questi frutti
si conservano anche per una settimana a temperatura ambiente, ma, prima di gustarle, è sempre bene controllare che la polpa sia integra e soda (anche se la buccia ha macchioline sparse).

Scopri tutti gli altri prodotti tipici di Aprile su Sano & Leggero in edicola questo mese!