È arrivato da pochi giorni sugli scaffali del supermercato l’innovativo “Bontà di Pane” di Giuliani, il pane di farina di frumento garantito senza glutine.

MORBIDO E SAPORITO
“Bontà di Pane” fa parte della linea Giusto Senza Glutine Sapori Tradizionali. È un filoncino morbido già tagliato in comode fette, realizzato con una speciale farina di frumento che viene sottoposta a un rivoluzionario processo di deglutinazione brevettato dall’azienda Giuliani. Il risultato è una farina senza glutine, che viene analizzata in più fasi della lavorazione e garantita senza glutine prima di essere utilizzata per la produzione del pane finale.

“Bontà di Pane” conserva quindi tutte le qualità del pane tradizionale: è soffice, dall’inconfondibile profumo di pane e dalla tipica crosta dorata, con le caratteristiche nutrizionali e sensoriali proprie del frumento. Inoltre è senza lattosio, senza grassi idrogenati, senza conservanti e preparato con olio di oliva.

LA DEGLUTINAZIONE DEL FRUMENTO
La ricerca per la realizzazione di questo pane è iniziata oltre dieci anni fa all’Università di Bari Aldo Moro, dove gli studi condotti hanno dimostrato come alcuni degli enzimi e dei fermenti lattici presenti nel lievito naturale abbiano la capacità di degradare le proteine e, soprattutto, i frammenti di proteine presenti nella farina di grano e responsabili della celiachia, fino alla completa eliminazione.

La ricerca è proseguita con l’isolamento, l’identificazione e la selezione di fermenti lattici in grado di degradare gli oligopeptiti fino ad ottenere la completa rimozione del glutine. La scoperta è stata brevettata dall’azienda Giuliani, e parallelamente è stato sviluppato il processo produttivo per poter utilizzare la farina di frumento senza glutine nella produzione di prodotti da forno da mettere in vendita al grande pubblico.

VUOI SPENDERE I BUONI ASL ANCHE ONLINE? GUARDA IL NUOVO SHOP GLUTEN FREE, QUI.

La deglutinazione delle farina avviene in un’area separata dello stabilimento produttivo durante la fase della lievitazione: il lievito naturale (un vero e proprio impasto) è preparato con farina di grano duro, acqua ed enzimi e fermenti lattici selezionati e isolati, e viene lasciato lievitare per 24 ore a temperatura controllata. Durante questo tempo di riposo, avviene l’eliminazione della componente proteica del glutine, fino a valori residui di glutine molto inferiori al limite di legge di 20 ppm. La riprova della sicurezza per il celiaco è stata ottenuta con una serie di sperimentazioni condotte sulla farina di frumento.

Solo se supera i test la farina di frumento deglutinata viene trasferita in un’altra parte dello stabilimento (totalmente gluten free) e lavorata insieme ad altri ingredienti per ottenere il pane “Bontà di Pane”. Prima della messa in commercio, il prodotto finale viene nuovamente analizzato: solo dopo questo ulteriore controllo il pane è pronto per essere trasferito al punto vendita.

L’innovativa tecnica produttiva di “Bontà di Pane” ha fatto vincere a Giuliani il Premio Cosmofarma “Innovazione e Ricerca” nella categoria alimentazione.

Bontà di Pane Linea Giusto – Sapori della Tradizione, Giuliani, confezione da 400 g (5,95).