Birre artigianali senza glutine: le etichette migliori sul web e nei beer shop! Ecco alcune delle migliori birre artigianali senza glutine in bottiglia, realizzate con malti naturalmente senza glutine o malti d’orzo deglutinizzati: in questo caso, il quantitativo di glutine è stato abbattuto fino a valori molto bassi, quasi sempre inferiori ai 10 ppm. In questo modo, le birre possono essere considerate sicure anche per i celiaci.

Leggi anche: Bevande gluten free, i consigli di Aic per sceglierle senza rischi.

BIRRA ARTIGIANALE SENZA GLUTINELA BIRRA CON LO SCUDO
La francese Bière du Clan propone due birre artigianali senza glutine, la Bionda e l’Ambrata. Non pastorizzate e non filtrate, sono prodotte come da tradizione con malto d’orzo, che subisce però un trattamento particolare che porta alla sparizione pressoché completa del glutine (2,5 ppm), senza alterarne il sapore di birra.

La bionda ha un colore giallo intenso, è dissetante e adatta a qualsiasi tipo di pasto, dalla pizza alla carne alla griglia. La ambrata, o rossa, ha un sapore più intenso e rotondo ma stessa gradazione alcolica della bionda, cioè 6°.

Bière du Clan senza glutine Bionda e Ambrata.

birra artigianale senza glutineNOVITÀ DOPPIO MALTO
La Damn ha sui propri scaffali una delle poche doppio malto senza glutine, la spagnola Daura Märzen (grado alcolico: 7,2% vol.). Colore ambrato, gusto pieno, un corpo ben strutturato. Gli aromi ricordano quelli del malto, del miele e della frutta secca, mentre il gusto è dolce con punte di noce moscata e un finale amaro. La Daura doppio malto è perfetta con selvaggina, carni rosse, pesce fritto, formaggi stagionati e salumi.

Daura Märzen, Damn.

Leggi anche: 10 ricette di pesce, per una cena senza glutine da leccarsi i baffi!

BIRRA ARTIGIANALE SENZA GLUTINELE DANESI
Una pils artigianale nordica, ovviamente senza glutine, luppolata e dal bel colore intenso, prodotta dal birrificio To Øl. Adatta a chi ama le birre moderne ma facilmente bevibili, la Hop Love Pils, dall’etichetta minimal bianca e verde, ha un carattere prevalentemente agrumato, soprattutto di mandarino e buccia di limone, con note erbacee e gusto finale amaro di scorza.
Si abbina molto bene con torte salate di erbe o radicchio, carni bianche e formaggi stagionati.

Leggi l’intervista al fondatore di Nonsologlutine: ci parla della scoperta delle birre senza glutine!

BIRRA ARTIGIANALE SENZA GLUTINESempre nello stesso birrificio viene prodotta l’American Pale Ale Reparationsbajer senza glutine, più dolce della prima ma con grado alcolico più elevato. È la versione deglutinizzata con enzimi della Reparationsbajer classica, ha una base biscottata con una vena amara sul finale. Perfetta con risotti e polpette, carni e pizze ben condite.

Hop Love Pils e American Pale Ale Reparationsbajer senza glutine, To Øl.

Cerchi altre birre senza glutine?
Scoprile QUI

BIRRA ARTIGIANALE SENZA GLUTINELA GAMMA DELLA GREEN’S
Una delle birre artigianali senza glutine più conosciuta e amata: la gamma gluten free della Green’s è ricca e varia, e propone sei birre, dalla Pilsner alla Gusty Dark Ale, tutte ottenute da malto d’orzo deglutinizzato.

La prima (etichetta azzurro metalizzato) è una classica Pilsner belga, leggera e fresca, con leggeri accenni di vaniglia: una birra passe-partout da sorseggiare in ogni momenti del pasto, o anche prima. La Dark Ale (etichetta rossa metalizzata e bottiglia scura) ha una struttura molto più complessa e sfumature di caramello e cioccolato. Per ordini e informazioni visitate il sito www.birrasenzaglutine.it.

Glorious Pilsner e Gusty Dark Ale, Green’s.

Non lasciarti scappare il nuovo numero di Free in edicola!