Questo tipo di cottura conserva al meglio i nutrienti dei cibi e aiuta a stare in forma. E ci si può sbizzarrire con verdure, pollo, pesce e pure dessert

La cottura al vapore è la più indicata per chi ama uno stile di vita e alimentare sano e genuino. Tante ricerche scientifiche
hanno confermato che questo tipo di preparazione dei cibi è quella che garantisce i maggiori benefici perla nostra salute. Cucinare al vapore, un metodo che permette la conservazione delle sostanze nutritive degli alimenti e riduce la necessità di sale, zuccheri o grassi, può esservi di grande aiuto per controllare il vostro peso e mantenervi in forma.

TRA CESTELLO E COPERCHIO IL SAPORE È PERFETTO

I cibi, disposti su un cestello perforato, da agganciare o posizionare all’ interno di una pentola, si cuociono grazie al vapore generato dall’ acqua sottostante.In questo modo, l’alimento conserva tutto il suo sapore e le principali caratteristiche nutritive, assorbendo anche gli eventuali aromi presenti nell’ acqua.

Per una cottura al vapore perfetta, l’acqua all’ interno della pentola non deve mai arrivare al cestello, per non venire a contatto con gli alimenti, ma deve essere sufficiente per non evaporare completamente prima che siano ben cotti. Importante è anche cuocere con il coperchio, per trattenere calore e vapore all’ interno della pentola.

MINERALI E VITAMINE NON SI DISPERDONO
Cucinando al vapore, vengono conservati al meglio sapori e principi nutrizionali degli alimenti, come minerali e vitamine, che rimangono perfettamente intatti perché gli alimenti cuociono a una temperatura inferiore ai 100 gradi. La cottura al vapore consente anche di cucinare gli alimenti senza olio e condimenti che, eventualmente, possono essere aggiunti a crudo dopo la cottura, assicurandovi così piatti più leggeri, più digeribili e anche più benefici per la salute.

C’È SPAZIO PERSINO PER FRITTATE E DOLCI
Con il vapore, i cibi non si bruciano né si asciugano. Sapori, aromi, profumi e consistenza degli ingredienti rimangono inalterati.
Perfetta per cuocere le patate per gli gnocchi, dà risultati ottimi con le verdure a foglia e con ortaggi dalla polpa spugnosa, come
zucchine e melanzane.
Fra le preparazioni più originali, troviamo panini e ravioli, tipici della  cucina cinese, frittate “light”, budini e pudding dolci. Senza dimenticare la frutta, per macedonie cotte o composte.