Dieta gluten free: tutti i pro e i contro degli alimenti senza glutine!

Eliminare il glutine dalla propria alimentazione: è facile a dirsi, e ormai forse è anche facile mettere in pratica questo proposito, ma è bene interrogarsi sui vantaggi e gli svantaggi di questo cambiamento alimentare, e quindi di vita.

Leggi anche: Quali sono i cibi vietati ai celiaci?

Ecco una lista dei pro e dei contro di una dieta senza glutine:

PRO
ipersensibilità al glutineInutile dire che la dieta senza glutine è fondamentale per chi soffre della malattia celiaca: l’alimentazione gluten free, in questo caso, è l’unica “cura” conosciuta per non scatenare l’infiammazione intestinale e le conseguenze a essa legate. Non è una scelta, quindi, e per chi la segue ci sono solo vantaggi.

pizzaEliminare il glutine significa volgere la propria attenzione a tanti altri alimenti sani e naturalmente privi di glutine: legumi, farine alternative, frutta e verdura, pesce, pseudocereali. Se viene seguita in modo equilibrato e corretto, quindi, una dieta senza glutine può significare mangiare meno pizza e junk food e più piatti salutari.

Leggi anche: Ricette veloci senza glutine, 6 piatti salvacena!

Gluten_free_days_2016Una dieta senza glutine può apportare benefici anche a chi soffre di gluten sensitivity. Spesso, anche in assenza di una diagnosi ufficiale di celiachia, si osserva un generale miglioramento delle condizioni di salute (spariscono gonfiore addominale, coliti, diaree, flatulenze, nausee) in seguito all’eliminazione degli alimenti contenenti glutine, anche solo per un lasso di tempo limitato.

Leggi anche: Mangiare senza glutine e senza lievito: ecco come fare in cucina

carrello spesa_dieta celiacaCONTRO
Una dieta senza glutine svolta in modo scorretto può portare a squilibri nutrizionali e anche all’aumento di peso, soprattutto se si esagera con il consumo di prodotti gluten free confezionati (pane in cassetta, biscotti, merendine), spesso più grassi e ricchi di zucchero rispetto agli alimenti “glutinosi”. Se si decide di eliminare il glutine dalla propria dieta, quindi, bisogna fare uno sforzo maggiore per seguire al meglio principi alimentari corretti.

RISOTTO-AI-PISTACCHISpesso si tende a sostituire la pasta di grano esclusivamente con il riso, il cereale senza glutine diffuso, facile da preparare e indubbiamente molto buono: attenzione però perché il riso bianco contiene le stesse calorie della pasta e ha un indice glicemico più alto. Non è quindi un alimento particolarmente amico della linea.

Leggi anche: Indice glicemico: la dieta gluten free per tenerlo a un livello basso

panescaffaleUna dieta senza glutine è dispendiosa, soprattutto se si mettono nel carrello della spesa molti alimenti confezionati. Pane, pizza e dolci senza glutine costano molto di più al kg, e molte farine alternative (come, ad esempio, quella di quinoa) non sono facilmente reperibili.

In Edicola c’è il nuovo numero di Free!