Spesso, quando si parla di celiachia, si pensa che l’alimentazione gluten free aiuti a ritrovare il peso forma… Non è proprio così e a spiegarcelo è Alessandra Lupo, blogger di Cronache di una celiaca, che ha scoperto di essere intollerante al glutine a 28 anni e che, dopo lo sgomento iniziale, ha iniziato a sperimentare in cucina nuove ricette e a testare i prodotti in commercio.

La dieta gluten free fa dimagrire? Leggi qui!

carrello spesa_dieta celiaca«Ripercorrendo la mia storia, credo di incrociare quella di tanti neo diagnosticati e di altri che celiaci lo sono già da tempo. Dopo la diagnosi di celiachia, non si sa ancora per quale bizzarro motivo, nella testa del celiaco si fissa un pensiero: “bene, ora non potrò mangiare più nulla”.  Questo almeno è quello che è successo a me.

Niente di più sbagliato e vi spiego il perché: facendo la spesa, le prime settimane dopo la diagnosi, appena leggevo su qualche prodotto la magica scritta senza glutine, subito l’acquistavo in tutta fretta, pensando: “che bello, lo posso mangiare!”.

Guarda anche Arriva Sglutinati, lo shop online con i buoni della regione Lazio

E il carrello si riempiva sempre più, giorno dopo giorno, di cibi che non avevo mai mangiato prima, dal dolce al salato, calorie su calorie. Fortunatamente nella mia dieta abbondano da sempre verdure, legumi e tutto ciò che di salutare possa esistere in natura. Ma introdurre i prodotti dietetici senza glutine nella mia dieta è stata la fine, una vera e propria rovina, almeno fino a qualche mese fa.

Ecco la nostra selezione di snack golosi sugli scaffali del super! 

Prima di tutto c’è da precisare che per prodotto dietetico si intende tutto ciò che è destinato ad una dieta priva, in questo caso, di glutine, e non come tanti scioccamente pensano che dietetico sia sinonimo di dimagrimento. Tornando al carrello della spesa, un consiglio che posso darvi è quello di stare attenti! Purtroppo di dietetico nei prodotti senza glutine non vi è proprio nulla, se non la sola dicitura. Per compensare la mancanza di questo antipatico glutine, viene introdotto di tutto: grassi, zuccheri, carboidrati, tanti, troppi.

Leggi gli altri consigli di Alessandra

legumi_dieta-celiacaE da una taglia 40 con 50 kg di peso (non perché volessi essere una modella, ma perché prima della diagnosi ero quasi solo ossa) ti ritrovi in una taglia 44 e con 10 kg, se non di più, indesiderati. Abbuffarsi di questa scritta senza glutine non serve, non mi è mai servito e l’ho imparato a mie spese, con un nuovo guardaroba e stando a dieta dalla dieta senza glutine, ma ritrovando (per fortuna) dopo un bel po’ di tempo il mio peso forma.

Se potete quindi, evitate merendine, torte, biscotti burrosi confezionati (perché quasi tutto sa di burro), pane (la cosa peggiore destinata ai celiaci) per non ritrovarvi tanti kg dannosi per la salute e antiestetici su fianchi e pancia, e cercate di preparare quello che potete comodamente in casa con ingredienti sani.

Ad esempio i legumi, i semi come la quinoa, il grano saraceno, l’amaranto, sono una fonte preziosa per noi celiaci, e insieme alle verdure sarebbe meglio aumentarne il consumo. Ovviamente anche io il sabato sera mangio la pizza e mi concedo qualche snack fuori pasto, ma con moderazione

Che tipo di quinoa bisogna comprare al supermercato? Scoprilo qui.

Grazie ad Alessandra, continueremo a seguire le sue esperienze!