Quest’anno gli appuntamenti del Gluten Free Days 2016 sono più ricchi che mai: ce ne parla Roberto Malfatto, ideatore della kermesse sglutinata!

Leggi anche: Gluten Free Days 2016: un week end a Roma tra eventi, ristoranti e gelaterie 

Gluten_free_days_2016DUE GIORNI DI NOVITÀ
Sabato 1 e domenica 2 ottobre tenetevi liberi, perché quest’anno il Gluten Free Days – Wellness Food Fest 2016, l’evento dedicato al senza glutine e al cibo sano che si terrà presso lo spazio del Salone delle Fontane (via Ciro il Grande 10-12, Roma), sarà un tripudio di appuntamenti: con il gusto, l’informazione e la salute. E Free sarà media partner!

Gluten_free_days_2016CORSI DI CUCINA, SHOW COOKING E SCREENING GRATUITO
L’evento è stato ideato e prodotto da Roberto Malfatto per il Lanificio Factory, con il sostegno di AIC Lazio (Associazione Italiana Celiachia del Lazio) e We For 2016, nonché con l’importante patrocinio del Comune di Roma, del Ministero della Salute e della Regione Lazio.

gluten_free_days_2016Abbiamo chiesto a Roberto Malfatto di parlarci del programma e delle novità dell’edizione di quest’anno.

Il Gluten Free Days è cresciuto molto: siamo alla quarta edizione, aumentano gli espositori e ancora di più i visitatori.
Sì, e per noi è una grande soddisfazione. Le prime due edizioni del Gluten Free Day(s) si sono tenute negli spazi del Lanificio, che però presto si sono rivelati insufficienti per ospitare i tanti visitatori ed espositori che si sono mostrati subito molto interessati. Così, dall’anno scorso ci siamo spostati al Salone delle Fontane dell’EUR, e ora abbiamo a disposizione 2400 mq.

Ci tengo però a dire che abbiamo mantenuto intatto lo spirito degli esordi: il Gluten Free Day(s) non è una semplice fiera espositiva, ma una vetrina a 360 gradi sulla cultura del cibo sano e senza glutine.

gluten_free_days_2016Cosa avete in serbo per chi verrà a trovarvi?
Tantissime cose, per tutti i gusti. Partiamo dalle attività ludiche e divertenti, come i numerosi corsi di cucina per grandi e piccini con gli chef Ambassador (per tutti i corsi è necessaria la prenotazione sul sito www.glutenfreeday.it), gli show cooking e gli stand con tutte le novità alimentari senza glutine e healthy, così come prodotti bio e cosmetici.

Il Gluten Free Days spicca tra le fiere del settore anche per l’enorme spazio che dà all’ambito medico-scientifico.
Certo. I visitatori avranno la possibilità di incontrare professionisti del settore, che ci aggiorneranno sulle ultime scoperte in ambito scientifico e ci parleranno, in modo divulgativo, degli aspetti più importanti di celiachia e alimentazione. Tra i convegni in programma voglio ricordare il primo appuntamento, quello di sabato 1 ottobre dalle 10:00 alle 13:30: “La celiachia si veste di rosa: Progetto Donna” insieme all’Aic e a specialisti in gastroenterologia, ginecologia ed endocrinologia, con un focus sulla normativa delle etichette alimentari.

Leggi anche: La celiachia è una malattia cronica: cosa cambia nel Sistema Sanitario Nazionale

gluten_free_days_2016E poi, due cose a cui tengo molto: la collaborazione con l’Ordine degli Psicologici del Lazio, che quest’anno curerà lo sportello psicologico del Gluten Free Days, per accogliere e indirizzare coloro che devono imparare a convivere con la celiachia, e la Sala Screening Celiachia, attiva nella giornata di sabato 1 ottobre, dove sarà possibile sottoporsi a un’analisi gratuita. Negli anni passati, al Gluten Free Days sono stati fatti oltre 400 screening, diagnosticati 4 casi di celiachia (che confermano la media nazionale, di un celiaco ogni cento persone) ed altri casi sospetti.

Infine, anche per le aziende ci saranno numerose novità: workshop e convegni mirati, e un approfondimento delle tematiche halal/senza glutine per stimolare la collaborazione nel settore e sostenerne la crescita.

Grazie Roberto! A noi, non resta che aspettare il primo week end di ottobre…

Scopri in edicola il prossimo numero di Free!