Dove mangiare senza glutine a Expo Milano? Ecco qualche consiglio per trovare ristoranti e caffetterie gluten free all’interno dell’area espositiva di Expo, per pause veloci o per una sosta più rilassante tra un padiglione e l’altro.

MANGIARE SENZA GLUTINE A EXPO: LEGGI LA PRIMA PARTE!

Padiglione Italia: Stand Franciacorta
franciacortaTorniamo in Italia con il wine corner della nota etichetta italiana Franciacorta, official Sparkling wine dell’Esposizione Universale. Nel menu Franciacorta ha, tra le altre cose, anche piatti esplicitamente senza glutine, facilmente individuabili. Qualche esempio? Tartare di manzo con acciughe, capperi e cipolline; insalata di germogli, ceci croccanti e vinaigrette ai lamponi; degustazioni di formaggi con mostarde. Ovviamente, fatevi consigliare le bollicine da accompagnare. L’atmosfera è rilassata e ci sono posti a sedere.

Prezzo medio: 30 euro

Padiglione Stati Uniti: Food Truck 4
Alle spalle del padiglione statunitense la piazza è punteggiata di food truck a stelle e strisce, cioè piccoli camioncini che vendono specialità americane (sia da bere sia da mangiare) nella loro veste “da strada”.
Il Food Truck numero 4 è quello che vende bibite made in the USA, come la 7Up o il Looza Juice. Per sorseggiare un caffè americano fingendo di essere a New York.

Prezzo medio: 5 euro

SCOPRI DOVE MANGIARE FUORI DAI PADIGLIONI: LEGGI QUI!

mosimannsPadiglione Gran Bretagna: Mosimann’s
Il noto club londinese di Anton Mosimann si è aggiudicato il catering ufficiale del Padiglione UK e a Expo, dove è presente con tavolini e sedie all’aperto, propone piatti cucinati, ed è anche bar. La cucina è quella scozzese e inglese, ma ci si può sedere anche solo per una pausa da caffetteria. Dalle 17:00 in poi si può gustare il famoso Pimm’s O’Clock, cocktail britannico a base di frutta (e alcol!).
Tra bar e cucina il Mosimann’s è anche per chi mangia senza glutine: fatevi consigliare dal personale.

Prezzo medio: 25 euro

Vi ricordiamo, per essere sempre aggiornati, di fare riferimento anche al sito Aic, alla pagina dedicata ai ristoranti Expo riconosciuti dal marchio AIC.