Quante varietà di pasta senza glutine esistono? Le alternative alla pasta di frumento sono ormai molto numerose. Vediamo insieme quelle più diffuse!

NON SOLO PER CELIACI…
Di pasta secca senza glutine esistono tante varietà, perché tante sono le farine naturalmente gluten free da cui è possibile ottenere la pasta, alimento versatile e indispensabile all’interno di una alimentazione sana ed equilibrata. Qui troverete una breve rassegna dei 8 tipi di pasta senza glutine più diffusi nei supermercati, nelle farmacie, nei negozi di alimenti naturali e bio (soprattutto per le paste più particolari come quelle di legumi e quella di lupini) e nei negozi di prodotti per celiaci.

pastaPASTA DI RISO
Forse è quella più diffusa sugli scaffali dei supermercati, anche di quelli più piccoli. Si ottiene dalla farina di riso, ha un colore pallido, mantiene la cottura al dente (soprattutto quella di qualità) e si abbina bene con condimenti di tanti tipi, perché il sapore è esattamente quello del riso. Le calorie per 100 g di pasta di riso sono quasi identiche a quelle della pasta di frumento (pur essendo, ovviamente, una pasta senza glutine!). Molto gustosa è anche la pasta di riso integrale, ancora più nutriente di quella di riso bianco.

Leggi anche: Pasta di riso, gustosa e senza glutine

PASTA DI MAIS
Diffusa tanto quanto quella di riso, spicca sugli scaffali per il suo colore giallo acceso. È realizzata con farina di mais (spesso con miscele di mais bianco e mais giallo) e spesso una parte di farina di riso. Leggete attentamente le etichette per assicurarvi un corretto bilanciamento dei valori nutrizionali e preferite sempre una pasta realizzata con mais di agricoltura biologica.

Leggi anche: Pasta senza glutine Barilla vince il premio miglior gusto e tenuta di cottura

legumi_dieta-celiacaPASTA DI LEGUMI
È la pasta gluten free realizzata con 100% di farina di legumi, fagioli e lenticchie soprattutto, ma anche ceci o di piselli, ed è l’ultima arrivata sugli scaffali dei negozi. Quelle di legumi sono paste molto saporite e nutrienti, ideali quindi non solo per chi segue una dieta senza glutine ma anche per chi vuole variare la propria alimentazione mangiando sano e senza rinunciare a un piatto di fusilli. Ovviamente, rispetto alla pasta di riso o di mais, la pasta di legumi è molto più proteica e contiene meno carboidrati. La trovate soprattutto negli e-commerce di prodotti biologi e nei negozi fisici di prodotti naturali.

Leggi anche: La pasta di fagioli che non scuoce e non ingrassa! 

PASTA DI QUINOA 
Ormai la farina di quinoa spopola e viene utilizzata per molte preparazioni, dal pane ai biscotti fino alla pasta secca. La pasta di quinoa è leggera, proteica e nutriente, ha un sapore delicato e si sposa bene anche con condimenti decisi. La trovate in diversi formati, e il prezzo al kg varia da marca a marca, sebbene sia generalmente più alto di quello della pasta di mais o di riso.

Cerchi una pasta di quinoa? Ecco i fusilli gluten free!

farina di grano saracenoPASTA DI GRANO SARACENO
La farina di grano saraceno è forse la farina alternativa naturalmente senza glutine che più è stata rivalutata nell’ultimo periodo. In genere non viene utilizzata in purezza nella pasta secca, ma insieme ad altre farine gluten free, soprattutto a quella di riso e di mais. Dal sapore deciso e rustico, quella di grano saraceno non è una pasta molto proteica (più o meno come quella di riso).

Leggi anche: Pasta senza glutine: novità ai 3 cereali

PASTA DI SOIA
Molto diffusa nella cucina asiatica, la pasta di farina di soia – che conosciamo soprattutto nel formato degli spaghetti – è una pasta naturalmente gluten free, perché la soia è un legume, così come lenticchie o fagioli cannellini. La pasta di soia si trova anche in altri formati, ed è, come quella di lenticchie o di ceci, molto proteica e digeribile. Leggete sempre le etichette: anche se la soia è un alimento senza glutine, durante il processo di lavorazione la pasta può subire contaminazioni.

PASTA DI LUPINI
La pasta di farina di lupini è gluten free e si trova sempre nei negozi biologici molto forniti, dove trovata anche pasta di riso e lupino insieme, altra varietà gustosa. Si prepara con la farina dei lupini, legumi “poveri” che sono però tra le più importanti fonti proteiche del mondo vegetale.

KONJACPASTA SHIRATAKI DI KONJAC
Detta la pasta a “zero calorie” (ne contiene dalle 10 alle 20 ogni 100 g), si ottiene dalla farina della radice di konjac, una pianta asiatica che cresce nelle regione subtropicali. L’aspetto della pasta Shirataki è quello dei vermicelli, e sono venduti soprattutto secchi, da reidratare, ma anche in forma umida, in vaschette. Ottima saltata in padella, è buona anche in brodo, in preparazioni simili a quelle dei ramen.

Leggi anche: 10 ricette di primi piatti regionali senza glutine!