E’ in arrivo una nuova pasta senza glutine a base di legumi, una combinazione di farine di riso abbinate a particolari varietà di fagiolo comune, la cui caratteristica è quella di avere un basso apporto calorico. Lo garantisce, per ora a livello di laboratorio, una ricerca dell’Istituto di Scienze degli alimenti e della nutrizione (Isan) della facoltà di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università Cattolica di Piacenza

Il vantaggio di questa pasta senza glutine è quindi quello di essere “light”, al contrario degli altri tipi di pasta senza glutine, che invece hanno un indice glicemico, pari, se non a volte più elevato, di quello della pasta normale.

Proprio per questo problema, il team di ricercatori dell’Università di Piacenza si è messo al lavoro per creare una pasta gluten free particolarmente indicata per i celiaci che soffrono di sovrappreso. Infatti, l’uso dell’amido ricavato dai legumi permette un assorbimento più lento se paragonato a quello dei cereali utilizzati nella preparazione dei prodotti per celiaci.

«I dati mostrano come l’inclusione di farina di fagiolo possa ridurre notevolmente l’indice glicemico della pasta (con abbassamento nell’ordine del 30-40%), senza però modificare le principali caratteristiche tecnologiche del prodotto», assicura Francesco Masoero, direttore dell’Istituto di Scienze degli alimenti e della nutrizione.

Seguendo lo stesso metodo, i ricercatori piacentini stanno pensando a formulare altri prodotti senza glutine, come biscotti e cracker.

«Ci sono già aziende interessate alla produzione su larga scala di questi alimenti – conclude Giuberti – il prossimo passo sarà quello di valutare definitivamente l’efficacia dimagrante di questi prodotti su persone affette da celiachia, per confermare i risultati eccellenti ottenuti in laboratorio.Dopodiché la produzione potrà iniziare.»

Aspettiamo quindi il prossimo passo, sperando di trovare presto sugli scaffali del supermercato questa nuova generazione di pasta senza glutine.

Fonte: ADN Kronos

La dieta gluten free fa dimagrire?