Vi presentiamo Alice Gorgatti, giovane architetto e padrona di casa di mangiamo.celi, un blog di ricette rigorosamentenaturalmente gluten free, dedicato a chi deve seguire una dieta senza glutine per necessità o anche solo per scelta. Il blog è nato sia per la passione dei buoni cibi della tradizione gastronomica italiana sia per la ricerca di nuovi sapori.

Leggi tutte le nostre Storie senza glutine!

Ciao Alice, la prima è una domanda di rito: come e quando hai scoperto di essere celiaca?
Ciao a tutti i lettori di Free! Sono una delle tante persone alle quali hanno riscontrato la celiachia in età avanzata. A 14 anni mi sono imbattuta in una brutta influenza gastrointestinale che sembrava proprio non finire mai! Dopo circa 3 mesi di malessere continuo, ho fatto le indagini del caso e ho scoperto la celiachia.

È stato difficile riuscire ad adattarsi a una nuova alimentazione? Il cibo a cui è stato più difficile rinunciare?
Il cambio di alimentazione è stato immediato. Sono sempre stata una buona forchetta e 15 anni fa la varietà e la scelta di prodotti gluten free non era tanta, ma non per questo il mio approccio è stato negativo: avevo la consapevolezza che finalmente sarei guarita e che, soprattutto, sarei stata meglio.

Scopri quali sono i cibi a rischio per i celiaci.

alice a lavoroLa rinuncia più difficile, all’inizio, è stata la pizza ma, con le farine che ora sono in commercio, la differenza di sapori è quasi nulla. Forse l’unico limite è quando viaggio perché spesso non posso provare cucine diverse dalla nostra… ma non mi scoraggio!

Ricordo ancora, qualche anno fa, la ricerca forsennata che ho fatto per le vie di New York per poter mangiare in una tipica Bakery americana che fosse anche gluten free. La soddisfazione, quando l’ho trovata, è stata talmente tanta che ho festeggiato subito con due cupcakes!

Come è cambiata la tua vita sociale? Inviti, cene e serate fuori con gli amici?
Ho scoperto di essere celiaca in adolescenza, un periodo delicato, e affrontare questo problema non è stato semplice, lo ammetto. Non tanto per gli altri, quanto per me stessa… a volte mi sentivo fuori luogo. In un primo momento mi sono messa un po’ in disparte, quando ho cominciato a stare meglio è tornata la voglia di divertirmi in compagnia!

Scopri la nostra selezione di farina di grano saraceno sullo scaffale del super.

Oggi penso che seguire un’alimentazione differente non sia motivo di diversità bensì di crescita. Cene e serate con gli amici sono organizzate con serenità: a casa, preparo piatti naturalmente senza glutine, e fuori, mi assicuro che i ristoranti abbiano anche menu senza glutine.

pappardelle alla mantovanaIl tuo blog “mangiamo.celi” è un vero e proprio manifesto del mangiare sano e buono senza glutine. Ce ne puoi parlare? Come è nata l’idea?
È nato proprio per dimostrare che mangiare senza glutine può essere per tutti. “mangiamo.celi” è una sorta di grido di battaglia e racchiude la volontà di condividere, con più persone possibili, metodi e sapori della gastronomia italiana in versione gluten free, senza dover rinunciare al gusto… Con le pappardelle alla mantovana (in foto), ad esempio, per il contest #naturalmente, organizzato da Nonsologlutine per Gluten Free Expo di Rimini 2015, ho vinto il primo premio.

Vuoi scoprire chi c’era al Gluten Free Expo di Rimini? Leggi qui.

Quando ho scoperto la celiachia mangiavo soprattutto prodotti confezionati (dolci in primis) e, per cercare di condurre un’alimentazione più sana, ho iniziato a sperimentare con le mani in pasta i plumcake, i muffins e i biscotti. Da qui ho iniziato a seguire blog di cucina ed è così che è nata la voglia di creare uno spazio tutto mio per mettere a disposizione consigli pratici, idee e ricette. Il concept principale di mangiamo.celi  è #home made gluten free is better: cucinare a casa con prodotti di qualità non è difficile e farlo migliora l’anima e il corpo!

Le feste sono un’occasione per stare insieme. Hai già pensato al Capodanno? Ci sarai tu ai fornelli?
Questo è stato un anno ricco di cambiamenti nella mia vita, sentimentalmente e professionalmente, determinati anche dalla nascita di mangiamo.celi. Credo che questo Capodanno lo rincorrerò tra lavoro e amici. Non ho ancora un programma ben stabilito, sicuramente non mi metterò ai fornelli: se andremo fuori, farò una telefonata preventiva al ristorante per accertarmi del menu; se la cena è a casa di amici, si studieranno piatti gluten free per tutti.

tortino-di-curcuma-okCosa consigli di preparare ai nostri lettori per la notte di San Silvestro?
Sicuramente un piatto che racchiuda in sé i prodotti e i profumi della tradizione, ma allo stesso tempo rivisitato in una chiave più giovane. Opterei per un tortino di ceci e lenticchie (in foto) con un purè di patate al profumo di curcuma e, per i veri tradizionalisti, aggiungerei dei cubotti di zampone al suo interno, per dare più croccantezza e sapidità al tutto.

biscotti-zenzero-okPer chiudere in dolcezza, qualche dessert per la Befana che è alle porte?
Sicuramente qualche dolcetto da inserire nella calza, come i miei biscotti allo zenzero (in foto) che possono essere preparati con l’aiuto di amici, parenti e anche con la collaborazione dei più piccoli: è un momento di vera condivisione!

E poi, per cominciare il nuovo anno con una carica di energia, la crema di zabaione all’arancia da gustare con il pandoro o con il panettone (ovviamente gluten free!). Seguitemi, amici di FREE!

Vuoi preparare i baci di dama di Alice? Ecco la ricetta.

Grazie Alice per questa lunga e piacevole chiacchierata, e per il turbine di allegria con cui ci hai travolto!