Abbiamo intervistato Anna Pierri, blogger di unpodibricioleincucina, cuoca e mamma a tempo pieno e autrice di tante ricette di Free, l’arte di vivere senza glutine. È un vulcano di idee e con la sua fantasia riesce a creare atmosfere magiche in cucina. Siamo entrati in punta di piedi nel suo mondo e ne siamo usciti con una bella chiacchierata e tre ricette da provare assolutamente!

Ecco quali sono i sintomi da non sottovalutare in un bambino al momento della diagnosi di celiachia.

anna-pierri_al-lavoroCiao Anna, la prima domanda è d’obbligo: perché il senza glutine?
La mia vita è senza glutine perché circa sei anni fa la celiachia è entrata nella quotidianità della mia piccola e in quella della mia famiglia. Abbiamo dovuto cambiare abitudini, modi di fare e di pensare… per la prima volta mi sono accorta che il mondo era pieno di glutine, mi guardavo intorno e vedevo solo contaminazioni e prodotti vietati.

Come hai affrontato il cambiamento?
Inizialmente mi sono sentita persa, perché non sapevo come aiutare la mia bambina, non volevo che perdesse la serenità e la voglia di mangiare… Quindi ho cercato di cambiare atteggiamento e all’improvviso mi sono accorta che la celiachia, nonostante i tanti divieti, non mi ha tolto la possibilità di sperimentare e cucinare con la fantasia. Nessuno deve essere prigioniero di una condizione, soprattutto i bambini!

Guarda la nostra galleria di dolci per la merenda dei piccoli e dei grandi… 

Nella tua cucina riesci sempre a creare atmosfere suggestive: qual è il tuo segreto?
Non ho segreti, semplicemente mi piace dare vita ai piatti: se sorridono gli occhi anche l’animo gioisce!

Tra le tue ricette, molti dolci: sei tanto golosa?
Adoro cucinare i dolci ma non per me, perché non sono golosa. Li preparo per la mia famiglia e gli amici. Provo una sana invidia nel vederli mordicchiare una fetta di torta al cioccolato o un delizioso bignè alla crema… Il loro sorriso a bocca piena è la mia più grande soddisfazione.

finte pere_internoI tuoi piatti sono, spesse volte, a prova di bambino. Come organizzeresti, ad esempio, una merenda tra adulti?
Esattamente allo stesso modo, non cambio nulla, la mia cucina è quella. Con l’occasione vi lascio la ricetta delle Finte pere (vedi foto), pensata proprio per un pranzo tra adulti. È facile da preparare, basta lavorare in una ciotola 450 g di patate lesse con 2 uova e 50 g di parmigiano grattugiato; in un’altra ciotola, bisogna amalgamare 80 g di ricotta con 180 g di spinaci lessati e tritati, e il sale.

Quindi con il composto di ricotta si formano delle palline e si ricoprono con 3 cucchiai del composto di patate, dando la forma di una pera. Il tutto va passato in 100 g di farina, in 2 uova sbattute e poi in 150 g di pangrattato. Si friggono nell’olio di arachide bollente. Dimenticavo… per il picciolo basta infilare sulla punta un pezzetto di spaghetto! Provatela perché è davvero buona.

Vuoi scoprire altre ricette di Anna? Guarda qui.

torta-nocciole_anna-pierriUna ricetta semplice e veloce da preparare, ma che sappia stupire? Dolce o salata, come preferisci!
Naturalmente scelgo una ricetta dolce, la Torta di nocciole (vedi foto), che si prepara solo con 3 ingredienti, ma vi assicuro che il risultato e il sapore vi conquisteranno.

Tritate non troppo finemente 250 g di nocciole tostate, sgusciate 4 uova, montate i tuorli con 130 g di zucchero di canna, poi aggiungetevi gli albumi montati a neve. Versate il composto in una teglia imburrata da 20 cm di diametro e cuocete in forno caldo a 180 °C per 20 minuti. Semplice, no?

cheesecakesalataCi stai deliziando con queste ricette! Ti chiediamo l’ultima, promesso!, per gli appassionati di torte salate, che sia sfiziosa…
La Cheesecake di carote e zucchine (vedi foto) piacerà anche ai palati più difficili, garantito! La preparazione, anche qui, è molto semplice. L’unico difetto sono i tempi di riposo.

Spezzettate 200 g di crackers e frullateli in un mixer con 2 zucchine, aggiungendo gradualmente 80 g di burro fuso. Versate il composto in uno stampo tondo a cerniera ricoperto con carta da forno, livellatelo e fatelo rassodare in frigo per 1 ora. Poi, frullate 250 g di formaggio cremoso (tipo Philadelphia) con 250 g di ricotta e un pizzico di sale, versate la crema sulla base di crackers e lasciate rassodare in frigo per almeno per 6 ore. Poco prima di servire la cheesecake, guarnitela con qualche carota tagliata a julienne e con il prosciutto cotto.

Quale trucco si può usare per far mangiare le verdure ai bambini? Scoprilo qui!

Grazie Anna, soprattutto per le tue ricette. A presto!