Vacanze con un figlio celiaco: i consigli giusti per organizzare al meglio il viaggio! Cosa bisogna sapere prima di partire? E come fare per i pasti gluten free in aereo? Scopriamo insieme le dritte per organizzare una vacanza sicura, divertente e riposante!

PRIMA DI PARTIRE
Il segreto per la buona riuscita di un viaggio all’estero è partire informati, avendo acquisito una buona dose di elementi che ci permetteranno di godere a pieno della vacanza. KLM, Alitalia, Air France sono soltanto alcune delle grandi compagnie aeree che offrono pasti gluten free sui propri voli.

Leggi anche: In viaggio senza glutine, 7 consigli per una vacanza senza stress

viaggiare all'estero con un bambino celiacoOccorre riservare il pasto in fase di prenotazione dei biglietti, e suggerisco di accertarsi telefonicamente dell’avvenuta presa in carico della richiesta almeno 48 ore prima della partenza.

Dedichiamo un intero bagaglio a mano agli alimenti senza glutine così, se le nostre valigie dovessero andare perse, non avremo l’ansia di cercare negozi specializzati in tutta fretta, per rimediare allo smarrimento. Se le confezioni sono chiuse e non si trasportano liquidi, non avremo alcun problema al controllo bagagli.

Non perdere le Ricette gluten free per bambini!

mio figlio è celiacoPer evitare spiacevoli sorprese, meglio farsi fare un certificato medico dal pediatra, in cui si dichiara che il bambino necessita di trasportare e consumare alimenti privi di glutine per motivi di salute. Le regole in vigore negli Stati stranieri e quelle delle compagnie aeree potrebbero non essere tutte uguali, quindi chiediamo informazioni dettagliate sul trasporto degli alimenti senza glutine sia all’aviolinea che all’ambasciata del Paese che andremo a visitare.

Una volta superato il viaggio, che con i bambini è certamente un’emozione ma anche una piccola fatica, sarà la volta della vera vacanza in terra straniera, dove dovremo arrivare ben preparati.

Leggi anche: Mio figlio è celiaco, i sintomi da non sottovalutare nel bambino

vacanzeHA INIZIO LA VACANZA!
Contattare l’Associazione che si occupa di celiachia sul territorio, sarà utile per ottenere informazioni sui servizi gluten free. Se si rimane in Europa, vale la pena consultare l’Association of European Coeliac Societies, che raggruppa tutte le Organizzazioni ufficiali di celiachia del Vecchio Continente, dove si può trovare la lista dei Paesi aderenti e i relativi contatti. Infine, non dimentichiamo di dare uno sguardo ai forum, ai blog che trattano di viaggi e ai siti specializzati; appuntiamoci il nome dei locali che attirano il nostro interesse ma, una volta giunti sul posto, accertiamoci personalmente della loro idoneità, senza dare mai niente per scontato. Pronti al decollo, bambini? Chiudete gli occhi… si vola!

Fonte: «Pronti, partenza, via!», Free n. 5, luglio 2015

Non lasciarti scappare il nuovo numero di Free in edicola!