Mettete le mandorle in una teglia e infornatele a metà altezza nel forno preriscaldato a 180 °C. Fate cuocere mescolando spesso, finché non diventeranno leggermente ambrate. Sfornate, lasciate raffreddare, tritate le mandorle in un mixer insieme a 20 g di zucchero e tenete da parte. Tritate lo zucchero rimasto con i semi della bacca di vaniglia.

Usate le fruste elettriche e montate a crema 150 g di burro, a temperatura ambiente, insieme allo zucchero a velo vanigliato, fino a ottenere un composto bianco e spumoso. Unite quindi i tuorli e le uova, uno alla volta, sempre sbattendo e aggiungendo il successivo solo quando il precedente sarà stato assorbito. Lavorate il composto per almeno 10 minuti: dovrete ottenere una crema ben gonfia.

Setacciate l’amido e le farine (tenendo da parte 20 g di farina di mais) e uniteli alla crema un po’ alla volta, mescolando con una spatola. Aggiungete la farina di mandorle, anch’essa setacciata, e versate il liquore all’anice.

Mettete il composto in uno stampo da amor polenta, lungo 25 cm, imburrato e spolverizzato con la farina rimasta. Infornate sul ripiano più basso e fate cuocere a 180 °C per 40 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare e sformate.

Se ti piacciono i dolci di polenta, prova il plumcake con limone e papavero.

Ricetta di www.glutenfreetravelandliving.it

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).