Preparate l’insalata russa: sbucciate le patate, raschiate le carote, e tagliate entrambe a cubetti. Tenete i capperi in ammollo in una ciotola piena d’acqua per circa 30 minuti.

Fate cuocere tutte le verdure, tranne i capperi, in una casseruola colma di acqua salata, finché non diventeranno tenere (ci vorranno circa 30 minuti).

Scolate le verdure e lasciatele raffreddare.Versatele in una ciotola e aggiungete i capperi sciacquati.

Mescolate in un’altra ciotola lo yogurt con il succo di limone, una macinata di pepe, la senape e i cetriolini tagliati a pezzetti piccolissimi. Infine, aggiungete la crema di yogurt alle verdure e mescolate bene.

Preparate le baguette: versate l’acqua e il latte in una ciotola e fatevi sciogliere il lievito e lo zucchero. Unite, poco per volta, i due preparati, mescolando con un cucchiaio (o con le mani) finché non otterrete un impasto omogeneo. Aggiungete 15 ml di olio e 4 g di sale e continuate ad amalgamare gli ingredienti, fino ad avere un composto liscio, uniforme e morbido.

Coprite l’impasto e lasciatelo lievitare fino a che non raddoppierà di volume (ci vorranno anche fino a 4 ore, in base alla temperatura presente in casa).

Adagiate l’impasto su un piano infarinato con la farina di mais e, con un tarocco (una sorta di spatola senza il manico), allungatelo e dividetelo in 2 filoni.

Fate rotolare i filoni nella farina (in questo modo, la pasta smetterà di essere appiccicosa e sarà più semplice da maneggiare), dando loro la forma di baguette. Sistemate i filoni su una placca rivestita di carta da forno, a una certa distanza l’uno dall’altro e separandoli con uno spessore, in modo che durante la cottura lievitino gonfiandosi invece che allargandosi.

Incidete la superficie dei filoni con dei tagli trasversali e spennellatela con 2 cucchiai di acqua miscelati all’olio rimasto.

Mettete le baguette in forno caldo e fate cuocere a 210 °C per circa 30 minuti. Trascorso il tempo, sfornatele e fatele raffreddare su una gratella prima di tagliarle. Infine, farcite le baguette con l’insalata russa preparata.

Chiusa in barattoli ermetici e conservata in frigorifero, la vostra insalata russa si manterrà anche 1 settimana.

Ricetta di Sonia Mancuso

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).