Preparate il miglio: fate scaldare 2 cucchiai di olio extravergine di oliva in un wok o in una padella con il fondo spesso; sbucciate lo scalogno, tritatelo finemente e mettetelo nella padella. Aggiungete il miglio e fatelo tostare per circa 2 minuti a fiamma viva, mescolando di tanto in tanto. Sfumate con il Prosecco, coprite con 400 ml di acqua calda, aggiungete la curcuma e fate cuocere a fiamma dolce per 25-30 minuti. Lasciate raffreddare e aggiungete la confettura di pere e zafferano, amalgamando delicatamente il tutto.

Passate agli asparagi: scottateli per 10 minuti in una pentola alta e stretta in acqua bollente e leggermente salata insieme alle bacche di fiori d’arancio. Quando saranno teneri, scolateli, eliminate le bacche e trasferiteli in una ciotola con acqua e ghiaccio per qualche minuto. Scolateli di nuovo e frullateli insieme a 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva, fino a ottenere un purè abbastanza liscio.

Fate cuocere al vapore il salmone per circa 8 minuti. In un mixer versate l’olio extravergine di oliva rimasto, aggiungete la ricotta, gli anacardi e il salmone. Frullate fino a ottenere una mousse omogenea.

Preparate i vostri finger. Scegliete dove volete servirli: potete utilizzare bicchierini, vasetti di vetro o ciotole trasparenti. Versate prima il purè di asparagi, poi il miglio alla curcuma e infine la mousse di salmone. Per ultimo, guarnite con qualche germoglio di sango distribuito sulla superficie.

Ricetta di Simona Ranieri

Orecchiette con fave e asparagi: leggi la ricetta, QUI!

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).