Fate cuocere le uova in acqua bollente per 6-8 minuti, tritate i pistacchi, la cipolla, sbucciate il sedano rapa e tagliatelo a cubetti.

Scaldate in una casseruola 2 cucchiai di olio extravergine, quindi aggiungete la cipolla, il sedano rapa, le mandorle, lo zenzero fresco, un pizzico di sale, e fate cuocere per 2 minuti circa a fiamma bassa.

Versate il brodo e lasciate sobbollire per 25-30 minuti. Fate raffreddare e frullate il composto di sedano rapa. Aggiungete 2 tuorli sodi sbriciolati, l’aneto e il dragoncello tritati.

Tagliate il filetto di branzino a striscioline e panatele nel trito di pistacchi. Rivestite una teglia con carta da forno unta con 1 cucchiaio di olio, disponete i filetti e spolverizzateli leggermente con la panatura di grano saraceno, quindi bagnateli a filo con il restante olio extravergine di oliva. Infornate il branzino in forno già caldo a 220 °C per 8-10 minuti.

Impiattate disponendo prima i germogli di broccolo, quindi versatevi sopra il purè di sedano rapa e guarnite con 1 tuorlo decorato nella parte sottostante con semi di chia. Terminate adagiando i filetti di branzino al pistacchio.

Chef: Simona Ranieri

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).