Preparate la maionese (che è alla base della salsa tartara) vegan, emulsionando con un frullatore a immersione lo yogurt di soia e 180 ml di olio di riso. Aggiungete quindi la curcuma per colorare e aggiustate di sale.

Tritate in un robot i cetriolini e i capperi, dopo averli ben sciacquati sotto l’acqua corrente. Prelevate poi 100 g della maionese ottenuta e aggiungete il trito di cetriolini e capperi. Mescolate bene.

Eliminate le spine dal salmone e privatelo della pelle. Tagliatelo a pezzi e tritatelo al coltello. Formate 4 burger, compattando il salmone con le mani o aiutandovi con una pressa per hamburger.

Fate scaldare 2 cucchiai di olio di riso in una padella antiaderente, quindi ponete i burger di salmone nell’olio caldo. Fate cuocere 3 minuti per parte, dorandoli bene. Salate.

Preparate la citronnette per l’insalata: unite 4 cucchiai di olio di riso e il succo di limone, regolate di sale e montate con una piccola frusta fino a ottenere una emulsione opaca e cremosa.

Lavate delicatamente la misticanza e i fiori, asciugate il tutto (tamponando i fiori con della carta assorbente) e condite con la citronnette. Servite i burger di salmone in un piatto, accompagnati dalla salsa tartara in una ciotolina e dalla misticanza condita.

Ricetta di Fabiana Corami

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).