Preparate i calamari ai ceci con alga di mare e zucca. Lasciate a bagno i ceci in acqua per 12 ore, quindi fateli cuocere in 500 ml di acqua per 40 minuti, insieme alle foglie di menta e a 2 cucchiai di olio. Una volta pronti, lasciate raffreddare e frullate fino a ottenere una mousse compatta.

Pulite i calamari, privandoli delle sacche, e conservate i tentacoli, che taglierete a pezzetti. In una padella scaldate la cipolla tritata in 1 cucchiaio di olio, aggiungete i tentacoli e i semi di zucca, rosolate per 3 minuti, sfumate con il vino, aggiungete 1 bicchiere di acqua calda e lasciate andare fino a completo assorbimento del liquido di cottura.

Trasferite in una ciotola, aggiungete la mousse di ceci, un pizzico di sale, l’uovo intero e amalgamate. Riempite i calamari con questo ripieno e chiudeteli con uno stuzzicadenti.

Scaldate 2 cucchiai di olio in una padella, aggiungete i calamari, fate andare per 3 minuti, unite 400 ml di acqua e lasciate cuocere per 20 minuti.

Tagliate a cubetti la zucca e fatela cuocere in una casseruola con 300 ml di acqua e 1 cucchiaio di olio per 30 minuti; frullate, aggiungete la farina di mandorle e fate addensare a fuoco lento. Quando il composto è pronto, lasciatelo intiepidire e con le mani leggermente unte di olio formate delle piccole sfere. Mettete da parte.

Sbollentate le alghe Arame in 300 ml di acqua e ripassatele in padella con un filo di olio e il succo di limone per 5 minuti.

Servite i calamari tagliati a fettine e guarniti con l’alga, da un lato, e le sferette di zucca.

Chef: Simona Ranieri

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).