Preparate la pasta: nella ciotola di un robot dotato della frusta piatta mescolate 100 g di burro tagliato a pezzetti con lo zucchero a velo.

Aggiungete la farina di grano saraceno e un pizzico di sale e mescolate rapidamente. Aggiungete in seguito l’uovo e la farina di mandorle mescolando bene ogni volta. Togliete la pasta dal robot e lavoratela leggermente per formare una palla.

Coprite con la pellicola e lasciate riposare 30 minuti in frigorifero. Preriscaldate il forno a 180 °C. Stendete rapidamente la pasta con il matterello sul piano di lavoro infarinato.

Foderate uno stampo per torte di 30 cm con la pasta (o 2 stampi di 18 cm) e lasciate in frigorifero per 5 minuti. Infornate in seguito il fondo di torta in bianco e lasciate cuocere per 15 minuti. Togliete il fondo dal forno.

Fate fondere 30 g di cioccolato in una casseruola a fuoco lento, poi utilizzatelo per ricoprire il fondo della torta con uno strato sottile utilizzando un pennello. Mettetelo in frigorifero perché si rapprenda.

Prova anche: Crostatine alla frutta senza cottura

Preparate il caramello: in una casseruola dal fondo spesso fate scaldare lo zucchero semolato a fuoco medio. In un’altra casseruola fate riscaldare 30 cl di panna con il baccello di vaniglia tagliato in due. Quando lo zucchero si trasforma in un caramello dorato, togliete la casseruola dal fuoco e versate subito la crema ben calda, mescolando bene per sciogliere tutto il caramello. Rimettete sul fuoco e sbattete per ottenere un caramello omogeneo.

Aggiungete il burro salato tagliato a pezzetti e fate cuocere 2-3 minuti continuando a mescolare. Togliete il baccello di vaniglia e versate il caramello sul fondo della torta. Lasciate a temperatura ambiente per 1 ora poi mettete in frigorifero fino a quando il caramello sarà rappreso.

Preparate la ganache con 200 g di cioccolato fondente, 180 ml di panna e 30 g di burro. Versatela sul fondo della torta e lasciate riposare 3 ore a temperatura ambiente.

Questa ricetta è tratta dal libro Dolci perfetti… senza glutine! di Coralie Ferreira.

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).