Tritate i pistacchi, poi aggiungetevi lo zucchero, il rum e un pizzico di sale. Quindi, unite l’uovo sbattuto e impastate con le mani fino a quando il composto risulterà compatto e friabile, aggiungendo se necessario 1 o 2 cucchiai di albumi per ottenere la giusta consistenza.

Ungete con 10 g di burro una tortiera a bordi bassi di 20 cm di diametro e cospargetela con la farina di mais. Versatevi l’impasto, premendolo con le dita e distribuendolo bene sul fondo e sulle pareti. Infornate a 160 °C per 10 minuti, sfornate e premete ancora, con il dorso di un cucchiaio, la pasta, in modo da renderla leggermente concava.

Infornate ancora per 5 minuti, poi togliete dal forno, premete ancora la pasta e lasciatela raffreddare, quindi trasferitela su un piatto da portata.

Spezzettate il cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria, aggiungete il burro rimasto e mescolate finché la crema risulterà liscia e omogenea, quindi versatela sulla crostata di pistacchi e mettete il tutto in frigorifero per almeno 2 ore.

Tirate fuori la crostata dal frigorifero almeno 1 ora prima di servire, quindi spalmate sul cioccolato la marmellata ai lamponi e guarnite con i frutti di bosco lavati.

© Fuoco Variabile

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).