Preparate la namelaka: fate sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria. Mettete in ammollo i fogli di gelatina in 150 ml di acqua per 5 minuti. Portate a ebollizione il latte in un pentolino, spegnete il fuoco, e aggiungete lo sciroppo di glucosio e la gelatina ben strizzata. Aggiungete in 3 volte il composto al cioccolato bianco, mescolando energicamente con una spatola di silicone dal centro verso i bordi. Versate la panna fredda ed emulsionate con un frullatore a immersione finché la schiuma non si diraderà. Coprite con pellicola e lasciate riposare in frigo per 12 ore.

Preparate la pasta frolla: create su una spianatoia una fontana con le farine miscelate, le nocciole, lo zucchero, e aggiungete al centro l’uovo e il burro a pezzetti. Lavorate energicamente con le mani finché l’impasto non sarà morbido e il burro ben amalgamato. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti.

Preparate la crema fondente: mettete in ammollo le bacche di goji in acqua tiepida per 10 minuti. Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria. Togliete dal fuoco e aggiungete la panna. Unite le bacche di goji ben strizzate.

Dividete la pasta frolla in 10 palline, stendetele con l’aiuto di un matterello su una spianatoia e rivestitevi gli stampi per crostatine.

Mettete in forno statico già caldo e fate cuocere per 20 minuti a 200 °C. Sfornate, riempite le crostatine con la crema al cioccolato e lasciate raffreddare. Decorate a piacere con la namelaka.

A cura di spuntiespuntinisenzaglutine.blogspot.it

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).