Sciogliete il lievito nel latte e nell’acqua. Aggiungete le farine, lo zucchero e l’olio e mescolate. Prima ancora che l’impasto prenda corpo, prelevatene poco meno di metà a cui aggiungete la polvere di tè matcha.

Impastate separatamente i due impasti per circa 10 minuti, finché non risultano ben omogenei. Lasciateli lievitare per 4 ore. Sgonfiateli e ricavatene due rettangoli con il lato più corto della stessa larghezza dello stampo per plumcake.

Sovrapponete il rettangolo con il tè matcha su quello neutro, lasciando un piccolo bordino esterno da entrambi i lati.

Arrotolate delicatamente, poi adagiate il tutto in uno stampo da plumcake di silicone oppure in uno stampo imburrato e infarinato.

Coprite con la pellicola e lasciate lievitare per 8 ore.

Spennellate con poco latte e cuocete in forno già caldo a 160 °C per 40-50 minuti.

Sfornate e lasciate raffreddare su una griglia per almeno 12 ore. Tagliate a fette spesse poco meno di 1 cm, disponetele su una teglia e cuocetele a 140 °C per circa 30 minuti, finché non sono leggermente dorate e ben asciutte da entrambi i lati.

Lasciatele raffreddare completamente e poi conservatele in un sacchetto chiuso o in una scatola di latta (altrimenti diventeranno gommose dopo qualche giorno; nel caso, si possono salvare con una passata veloce in forno).

Se preferite invece preparare delle fette biscottate neutre, non aggiungete il tè Matcha e procedete con un unico impasto neutro, vi verranno come queste.

Cerchi altre idee per la colazione? Leggi qui!

Ricetta di Francesca Lorenzoni

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).