Preparate i maltagliati. Setacciate la farina senza glutine insieme a quella di castagne, impastatele con le uova, con l’olio di oliva, 1 cucchiaio di acqua e un pizzico di sale.

Lavorate la pasta per 10 minuti, raccoglietela formando una palla e lasciatela riposare per 20 minuti, poi tiratela in un sfoglia non troppo sottile e tagliatela a strisce irregolari.

Lavate, spellate e tritate i pomodori; mondate e affettate le cipolle, poi fatele appassire in un tegame con l’olio caldo: quando saranno trasparenti, unite i pomodori tritati. Fate cuocere per 30 minuti, mescolando spesso, e alla fine incorporate l’aceto balsamico.

Cuocete i maltagliati in abbondante acqua bollente salata, scolateli al dente, versateli nel tegame con il sugo e unite anche qualche cucchiaio dell’acqua di cottura della pasta. Fate insaporire la pasta a fuoco vivo e servite cospargendola con la ricotta salata grattugiata.

© Fuoco Variabile

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).