Il panettone è un classico che non può mancare durante le Feste e la ricetta che segue, oltre a essere una bontà per il palato, lo rielabora in modo scenografico. Cosa aspettate dunque? Provate la nostra ricetta, appena pubblicata sull’ultimo numero di Free!

Un altro dolce delle Feste da gustare durante le feste natalizie? Ecco qui la nostra proposta.

Preparate la crema chantilly: sbattete in una terrina i tuorli con lo zucchero finché non diventeranno gonfi e spumosi, quindi incorporate la scorza grattugiata del limone e il latte tiepido. Continuando a sbattere, unite la fecola e amalgamate bene il tutto. Mettete sul fornello e mescolate con una frusta, fino a che la crema non diventerà densa.

Versate, quindi, la crema in un contenitore dai bordi bassi e copritela, a filo della superficie, con la pellicola per alimenti. Lasciate riposare la crema in frigo per circa 1 ora prima di utilizzarla. Montate la panna con una frusta elettrica e, quando sarà ben ferma, fatela riposare in frigorifero per circa 30 minuti. Trascorso il tempo, unite la crema e i 3/4 della panna montata, in modo da formare un composto unico.

Private le arance della scorza, eliminate il più possibile la parte bianca e tagliatele a rondelle molto sottili. Dividete il panettone in 6 dischi, tagliandolo con un coltello seghettato.

Iniziate a farcire il panettone: usando un sac à poche, ricoprite gli strati con la crema chantilly, poi cospargete con un po’ di granella di nocciole e distribuite qualche fettina di arancia. Coprite con un disco di panettone e continuate così fino alla fine.

Mettete la panna rimasta in un sac à poche e decorate il perimetro del panettone. Decorate con la granella di nocciole rimanente e spolverizzate con lo zucchero a velo. Servite il millefoglie di panettone con crema chantilly immediatamente o tenetelo in frigorifero.

Avete qualche dubbio su quale panettone scegliere tra gli scaffali del super? Ecco qui i nostri suggerimenti sulle novità di quest’anno!

Chef: Marco Scaglione

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).