Lavate la carota, le patate, il sedano, i pomodori, la cipolla e la carne. Pelate la carota e sbucciate le patate.

Versate l’acqua in una pentola capiente, aggiungete la carota, 1 gambo di sedano, i pomodori tagliati a metà e leggermente spremuti, la cipolla, la cannella, il pepe e il sale. Portate l’acqua a ebollizione e aggiungete la carne e le patate. Lasciate cuocere a fuoco basso per 3 ore.

Mondate e lavate i cardi, la cicoria, i broccoli, i finocchi e il cavolo cappuccio. Tagliate a pezzi le verdure, compresi i gambi di sedano rimasti, sbollentatele singolarmente e mettetele a scolare.
Disponete a strati, in una pentola bassa ma capiente, le verdure sbollentate e alternatele con 50 g di Pecorino Romano grattugiato. Una volta pronto il brodo, versatelo a coprire le verdure e lasciate cuocere per circa 20 minuti.

Preparate i biscottini: grattugiate grossolanamente l’Emmentaler in una ciotola, e aggiungete il Parmigiano Reggiano e il Pecorino Romano rimasto, entrambi grattugiati.

Separate i tuorli dagli albumi e montate questi ultimi a neve, ben ferma. Sbattete energicamente con una frusta i tuorli con il sale e la noce moscata. Aggiungete delicatamente gli albumi montati a neve, poi unite la farina, i formaggi e mescolate delicatamente. Aggiungete il burro fuso e il prezzemolo.

Stendete l’impasto e portatelo a uno spessore di 1/2 cm massimo. Rivestite una teglia con carta da forno. Fate cuocere in forno già caldo a 180 °C per 15 minuti. Sfornate e lasciate intiepidire.
Ricavate i biscottini della forma che desiderate, usando uno stampino o un coppapasta. Servite le verdure con della carne in brodo e i biscottini al formaggio.

A cura di spuntiespuntinisenzaglutine.blogspot.it

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).