Preparate gli gnocchi. Portate a ebollizione il latte con il sale grosso. Versate a pioggia il semolino di riso e, mescolando, cuocete per 20 minuti. Versate il composto su una teglia unta con 1 cucchiaio di olio extravergine, stendetelo a uno spessore di 1 cm e lasciate raffreddare. Quindi ritagliate tanti dischetti con un coppapasta.

Mondate e lavate le erbette e il cavolo cinese, spezzettate grossolanamente le prime e tagliate a striscioline il secondo. Private i cipollotti della parte verde e delle foglie esterne sciupate, tagliate ad anelli uno, tritate finemente l’altro.

Fate soffriggere, in un tegame capiente, il cipollotto tritato con l’olio extravergine rimasto, unitevi le erbette e il cavolo cinese, e lasciate rosolare per 2-3 minuti a fuoco vivace. Versatevi il brodo caldo, unite le fave e gli anelli di cipollotto, regolate di sale, portate a ebollizione, poi coprite il tegame e cuocete per circa 45 minuti.

Tuffate nella minestra, 10 minuti prima della fine della cottura, gli gnocchi di semolino. Quindi pepate, profumate con il prezzemolo tritato e servite subito.

© Fuoco Variabile

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).