Disponete a fontana il mix per pane e la farina di riso in una ciotola e mescolate brevemente con le mani.

Sciogliete il lievito di birra fresco con l’acqua e il latte in una seconda ciotola, aiutandovi con le mani o con una forchetta, e unitelo alle farine. Amalgamate il tutto molto lentamente, strizzando l’impasto con una mano.

Unite a filo 2 cucchiai di olio extravergine di oliva, lo strutto e il sale, quindi iniziate a lavorare il composto, anche aiutandovi con una spatola.

Trasferite l’impasto sul piano di lavoro: spolverizzatelo con della farina di riso, impastando energicamente con le mani per qualche minuto. Rendetelo omogeneo.

Formate una palla ben liscia e lasciatela riposare per 30 minuti. Questo passaggio si chiama “puntatura”, e serve per far amalgamare tutti gli ingredienti e dar modo al lievito di attivarsi. Fate lievitare il composto per un’altra ora a temperatura ambiente, o fino a quando l’impasto del pancarrè avrà raddoppiato il proprio volume.

Aiutandovi con le farine di riso e di mais in parti uguali, formate un filone, riponetelo in uno stampo da pane in cassetta unto con l’olio restante, chiudete con il coperchio e fate lievitare per 1 ora.

Mettete in forno già caldo a 200 °C e fate cuocere per 1 ora. Sformate il pane dallo stampo e fatelo asciugare su una griglia per circa 30 minuti prima di servire.

Chef: Marco Scaglione

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).