Preparate la polenta: mettete in una pentola la farina per polenta con un po’ di sale, e versate l’acqua a temperatura ambiente a filo, mescolando in continuazione (rispetto al metodo tradizionale in cui si versa la farina a pioggia nell’acqua bollente, questa procedura riduce il rischio di grumi). Mettete la pentola sul fuoco e continuate a mescolare finché la farina non avrà assorbito l’acqua e non compariranno le prime bolle. Da questo momento, fate cuocere per circa 40 minuti, mescolando di tanto in tanto. A fine cottura, unite 20 g di burro, mescolate energicamente e spegnete il fuoco. Lasciate riposare qualche minuto, quindi trasferite la polenta in uno stampo da pane in cassetta da 30 cm, inumidito con un po’ di acqua, e fate raffreddare completamente (se potete, preparate la polenta con 1 giorno di anticipo).

Preparate il ragù: tritate finemente la cipolla, la costa di sedano e la carota, e fate cuocere a fuoco basso in una pentola con l’olio per circa 20 minuti. Aggiungete il macinato e la salsiccia spellata, mescolate e schiacciate la carne con una forchetta per farla a pezzettini. Fate rosolare a fuoco medio per 20 minuti, quindi sfumate con il vino bianco. Lasciate evaporare il vino, poi unite il concentrato di pomodoro, amalgamate e fate insaporire per qualche minuto. Unite la passata di pomodoro e la foglia di alloro divisa a metà. Quando riprenderà il bollore, coprite con un coperchio lasciando uno spiraglio. Fate cuocere a fuoco molto basso per 2 ore, mescolando ogni tanto. Se il ragù dovesse asciugarsi troppo, unite 1 mestolino di acqua. Regolate di sale, versate il latte, mescolate energicamente, fate cuocere ancora per qualche minuto quindi togliete dal fuoco e tenete da parte.

Sformate la polenta e tagliatela a fette spesse circa 1,5 cm. In una pirofila unta con 20 g di burro, formate un primo strato di polenta, copritelo con il ragù (dal quale avrete tolto l’alloro), aggiungete qualche fiocchetto del burro rimanente e una generosa spolverizzata di Parmigiano Reggiano grattugiato. Continuate così, alternando gli strati nell’ordine descritto, e terminando con i fiocchetti di burro e con il Parmigiano.

Mettete in forno preriscaldato a 180 °C a metà altezza e lasciate cuocere per 30 minuti, finché il pasticcio non sarà ben gratinato. Sfornate, fate riposare per 10 minuti e servite, cospargendo, a piacere, con altro Parmigiano.

Ricetta di www.glutenfreetravelandliving.it

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).