Lavate bene le mele e sbucciatele, poi dividetele a metà, eliminate la parte del torsolo con un taglio dritto, e immergetele in acqua e succo di limone affinché non anneriscano. Con la punta di un coltello realizzate delle piccole incisioni, cercando di modellare il viso di un gufetto mostruoso o altra figura simile.

Foderate una placca con carta da forno, disponetevi le mele con la “faccia” rivolta verso l’alto e mettete in forno già caldo per 20 minuti a 160 °C. Controllate la cottura, le mele non devono annerire.

Preparate il punch analcolico: lavate e sbucciate le arance e tenete da parte le scorze. Tagliate le arance a metà e spremetele, filtrando il succo con un colino e mettetelo in una ciotola capiente. In un pentolino scaldate lo zucchero con l’acqua a fuoco basso, finché non si sarà completamente sciolto. Appena lo sciroppo di zucchero sarà pronto, unitelo al succo di arancia.

Aggiungete in ultimo le scorze di arancia, il succo delle arance spremute e le mele cotte al forno. Lasciate in infusione il tutto per 10 minuti.

Servite il punch analcolico alla frutta con le teste galleggianti nei calici da vino: lo stupore è garantito! Il punch può essere conservato in frigorifero, chiuso in un contenitore ermetico, per 3-4 giorni al massimo.

Ricetta di Anna Pierri

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).