Disponete 300 g di farina a fontana su una spianatoia, al centro rompete 2 uova e ricopritele con la farina per amalgamarle completamente. Poco alla volta, versate 30 ml di acqua e impastate, per ottenere un composto liscio e omogeneo. Modellate una palla, avvolgetela in un foglio di pellicola trasparente e fate riposare per 30 minuti.

Mondate, nel frattempo, le bietoline e gli spinaci: lavateli, strizzateli, tagliateli a striscioline e fateli rosolare per 5 minuti in 20 g di burro. Frullate e fate asciugare sul fuoco il passato ottenuto, poi mettetelo in una ciotola, incorporate la ricotta, il mascarpone, l’uovo, 2 cucchiai di parmigiano, la maggiorana e il timo tritati. Salate, pepate, profumate con una grattugiata di noce moscata e mescolate.

Stendete la pasta in una sfoglia sottile sulla spianatoia spolverizzata con la farina rimasta, tagliatela a strisce larghe circa 10 cm, distribuite su metà delle strisce il ripieno a mucchietti, ben distanziati tra loro, e ricopriteli con le altre strisce di sfoglia. Sigillate bene i bordi delle sfoglie per evitare che fuoriesca il ripieno, poi ritagliate i ravioli con uno stampino a forma di stella.

Prova anche i Ravioli di pesce su crema di borragine

Cuocete le stelle in abbondante acqua bollente salata, scolatele al dente e conditele con il burro rimasto fatto fondere insieme alla salvia. Cospargete con il rimanente parmigiano e servite subito.

© Fuoco Variabile

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).