Preparate la pasta: lavate le patate e lessatele in abbondante acqua leggermente salata. Scolatele, sbucciatele e passatele allo schiacciapatate, raccogliendole in una terrina. Amalgamatevi 30 g di burro morbido a pezzetti, 300 g di farina senza glutine, le uova, il concentrato di pomodoro e un pizzico di sale. Impastate fino a ottenere un impasto sodo, aggiungendo, se necessario, altra farina.

Stendete l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata, ricavando una sfoglia abbastanza sottile. Con un coltello affilato, tagliate la pasta a losanghe irregolari e disponetela su un canovaccio pulito.

Aprite le capesante, staccate la noce e il corallo, lavatele e tagliate la noce orizzontalmente. Sciogliete in un tegame 20 g di burro con l’olio caldo e fatevi appassire i cipollotti mondati e tagliati ad anelli; salate, pepate e tenete da parte.

Rosolate nel burro fuso rimasto le capesante, salate, pepate, aggiungete i cipollotti e i pomodori lavati e tagliati a pezzetti. Mescolate e proseguite la cottura per 2-3 minuti, cospargendo, in ultimo, con il cerfoglio tritato. Lessate la pasta in acqua bollente salata, scolatela al dente e conditela con il sugo di capesante.

© Fuoco Variabile

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).