Preparate la pasta frolla: sabbiate 300 g di preparato e 125 g di zucchero con 180 g di burro. Quando il composto sembrerà sabbia bagnata, aggiungete 1 uovo e 33 g di tuorli. Lavorate fino a ottenere una pasta liscia che riporrete in frigorifero per almeno 30 minuti.

Stendete la pasta frolla su un piano spolverizzato con 20 g di preparato e portatela a uno spessore di 1-2 cm. Ritagliate 23 dischi e posizionateli negli stampini (precedentemente unti con 10 g di burro e spolverizzati con il preparato rimasto, qualora non fossero di silicone), premendo bene sui bordi e ritagliando l’eccesso di pasta che fuoriesce. Bucherellate il fondo e i bordi delle tartellette con i rebbi di una forchetta.

Preparate la crema: mescolate il burro rimasto a temperatura ambiente con lo zucchero e l’uovo rimanenti. Aggiungete la farina di mandorle e la fecola, amalgamando fino a ottenere una crema.

Distribuite la crema nelle tartellette e fate cuocere in forno statico a 180 °C per 25-30 minuti (dipenderà dal forno). Se la superficie delle tartellette dovesse scurirsi, copritele con un foglio di alluminio. Sfornate e lasciate raffreddare su una gratella.

Lavate e asciugate le fragole. Incidete ogni fragola come se voleste tagliarla a fettine, partendo dalla punta e fermandovi a circa 1 cm dalle foglioline.

Spruzzate la gelatina su un piccolo pennello e passatelo sulla sommità delle tartellette e sulle fragole (la gelatina serve a proteggere gli alimenti dall’aria e a dare un aspetto più lucido e invitante).

Esercitate una leggera pressione sulle fragole, così che le fettine si aprano a raggiera, e disponetele sulle tartellette per decorarle. Riponete in frigo fino al momento di servire (decorate le tartellette solo poco prima di consumarle).

Ricetta di Sonia Mancuso

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).