Ponete l’acqua frizzante per 20 minuti nel freezer. Nel frattempo, mondate e sciacquate il peperone e tagliatelo a falde. Lavate, mondate e tagliate a fettine anche la zucchina. Asciugate con della carta assorbente le verdure.

Pulite i gamberi, eliminando il guscio, la testa e il budellino nero (con le teste e i gusci si può preparare il fumetto). Sciacquateli e asciugateli.

Mettete in una ciotola la farina di riso e il tuorlo. Versate a filo l’acqua frizzante, che avrete tolto dal freezer, e iniziate a mescolare. Dovete ottenere una pastella grossolana, non troppo liscia, tipica della tempura.

Iniziate a friggere: per una frittura con olio profondo, usate una casseruola dai bordi alti e riempitela per circa due terzi della sua capacità con l’olio di riso e con l’olio di arachidi. Fate scaldare gli oli sul fuoco.

Tuffate nella pastella i gamberi e con una pinza immergeteli immediatamente nell’olio bollente. Lasciateli cuocere per pochi minuti, finché la pastella si sarà gonfiata e dorata. Ripetete l’operazione con le falde del peperone e le fettine di zucchina.

Scolate i gamberi e le verdure su un vassoio ricoperto di carta assorbente. Non salateli, e serviteli caldi accompagnati da una ciotolina di salsa di soia Tamari.

Ti piace la cucina giapponese? Leggi qui cosa poter mangiare al ristorante.

Ricette di Fabiana Corami

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).