Preparate la pasta di macaron: montate a neve ben ferma gli albumi e aggiungete a mano a mano 100 g di zucchero. Continuate a montare finché lo zucchero non sarà ben sciolto. Mescolate la farina di mandorle con l’amido di mais e aggiungeteli delicatamente al composto, facendo attenzione a non smontarlo. Versate il composto in una teglia rettangolare rivestita di carta da forno, livellate e fate cuocere in forno a 140 °C per circa 30 minuti. Lasciate raffreddare.

Preparate la coulis di lamponi: frullate 250 g di lamponi con 100 g di zucchero e filtrate il composto in un colino a maglie strette, per eliminare i semi.

Prova anche il Gelato alla crema con croccante e cialda!

Preparate il gelato alla panna: fate scaldare il latte in una casseruola, unite 120 g di zucchero e mescolate finché non sarà sciolto. Montate a parte la panna e incorporatela al latte. Una volta ben freddo, versate il composto in un contenitore e mettete in freezer. Mescolate ogni 40-50 minuti e ripetete l’operazione non meno di 4-5 volte. Quando il gelato inizierà a rassodarsi, unitevi la coulis di lamponi. Trasferite il tutto in un contenitore di plastica, coprite con la carta da forno e un coperchio, e conservate in freezer.

Assemblate le tortine: con un coppapasta di circa 8 cm di diametro, ricavate 16 dischi di pasta di macaron. Foderate con la pellicola per alimenti il fondo e le pareti di 8 stampini monoporzione, e inserite in ognuno di essi 1 disco di pasta di macaron. Aggiungete 2 o 3 cucchiai di gelato (che avrete prelevato dal freezer almeno 15 minuti prima di utilizzarlo) e coprite con un altro disco di pasta di macaron. Coprite le tortine con la pellicola per alimenti e conservate in freezer.

Tirate fuori i dolci dal freezer 15 minuti prima di servirli. Sformateli su un piatto da portata e decorate con i restanti lamponi freschi.

Ricetta a cura di Anna Esposto

Leggi la ricetta del Rotolo vaniglia e lamponi!

*Quando trovate un asterisco accanto a uno degli ingredienti di una ricetta, dovete verificare la presenza sulla confezione della scritta senza glutine, oppure fare riferimento alla Spiga Barrata o al Prontuario dell’Associazione Italiana Celiachia (celiachia.it) o scaricare la App AIC Mobile per Android, iPhone e Windows).
** Per gli ingredienti indicati con due asterischi, il suggerimento è di scegliere i prodotti erogabili ai celiaci da parte del SSN: il riferimento è il Registro degli Alimenti dietetici senza glutine del Ministero della Salute (salute.gov.it).